spot_img
mercoledì 24 Luglio 2024
spot_img

Civica di Piegaro torna ad interrogare il Sindaco: “Sicurezza Stradale e riduzione del numero dei vigili urbani nel mirino”

Da leggere

La Civica di Piegaro con il Capogruppo Augusto Peltristo ed i consiglieri Roberto Pinzo e Gianmaria Tei torna a sollecitare il Sindaco con tre interrogazioni riguardanti la sicurezza stradale della sP 307 e sR 220 , la riduzione del numero agenti della polizia municipale e la situazione della strada comunale in località Vignaie. “ Il nostro Gruppo Consiliare – esordisce Peltristo – si è sempre interessato di sicurezza e controllo del territorio di Piegaro e spesso si è fatto portavoce delle istanze e delle problematiche dei cittadini verso l’Amministrazione comunale”. “ Sulla strada Comunale di Vignaie – prosegue Pinzo – risulta un’istanza di concessione in sanatoria non perfezionata e un sollecito da parte dell’Amministrazione del luglio 2021, non essendo stati più notiziati vogliamo conoscere lo stato dell’arte su tale strada”.

“Ci siamo sempre interessati – aggiunge Tei – di sicurezza e controllo del territorio di Piegaro ed abbiamo seguito ed attenzionato più volte la questione Polizia Municipale di Piegaro ed in particolare la riduzione del numero di addetti che dal 2019 è sceso a sole due unità”. “ Per l’attività di controllo e sorveglianza del territorio – prosegue il consigliere – è necessario un numero maggiore di addetti , che attualmente risulta sotto organico, quindi intanto abbiamo chiesto il reintegro del terzo vigile e come l’ Amministrazione intenda rimpiazzare il vigile prossimo alla pensione”.
“ Abbiamo evidenziato – esclama Peltristo – in rappresentanza dei residenti di Via Po’ della Fratta lungo la sp 307 e di Acquaiola Gratiano lungo la sr 220 ( vecchia Pievaiola) le problematiche di sicurezza stradale relativi al limite di velocità, che rischiano di mettere a repentaglio l’incolumità fisica dei residenti”.

“E’ stato più volte fatto presente – continua Peltristo – alle autorità competenti, dagli stessi residenti, la sistematica infrazione del limite di velocità (50 km/h) da parte di un gran numero di automobilisti e camionisti, ed per questo che abbiamo chiesto quali misure sono state messe in atto per rendere le due strade più sicure, se si è pensato come da Noi suggerito, l’installazione di un qualsiasi dissuasore, come per esempio lo “ speed check “e se sono previsti maggiori controlli anche da parte dei Carabinieri, inoltre vogliamo da tutte le Autorità competenti un maggior controllo e sorveglianza di tutto il territorio comunale”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img