spot_img
sabato 20 Luglio 2024
spot_img

Incassa l’acconto per realizzare un impianto ma si rende irreperibile, denunciato imprenditore

Da leggere

I militari della Stazione Carabinieri di Magione, a conclusione delle indagini scaturite dalla querela sporta da un imprenditore agricolo di circa settant’anni presso i loro Uffici, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Perugia per l’ipotesi di reato di truffa un imprenditore cinquantenne, amministratore unico di una società operante nel settore dell’energia.

Il denunciante, infatti, intenzionato a realizzare un impianto fotovoltaico della potenza di circa 6 KW/h nella propria azienda agricola, nel mese di marzo 2023 avrebbe commissionato i lavori di realizzazione all’imprenditore cinquantenne, versandogli a titolo di acconto – mediante bonifico bancario – circa 15.000 euro (su un totale di 19.000 dovuti per l’opera finale).

I lavori però, poco dopo il loro inizio, nel mese di giugno sarebbero stati arbitrariamente interrotti senza essere conclusi rendendo di fatto inservibile l’impianto.
L’imprenditore, in aggiunta, si sarebbe addirittura reso irreperibile trasferendo anche la propria residenza in altra regione. A nulla sono valsi i tentativi del settantenne di contattarlo.
Per quanto sopra, l’uomo ritenuto presunto responsabile del reato di truffa, è stato deferito in s.l. alla competente Autorità Giudiziaria.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img