spot_img
giovedì 18 Luglio 2024
spot_img

L’assessore regionale Agabiti al Museo della pesca visita la prima sala immersiva in Umbria

Da leggere

“La realizzazione di questo progetto rappresenta un esempio importante di quanto la sinergia tra pubbliche amministrazioni possa fare per accrescere il valore di un territorio in termini di esperienza turistica, accessibilità e innovazione”. Questo il commento dell’assessore regionale alla cultura, turismo e programmazione europea Paola Agabiti Urbani che, a margine dell’incontro su “Prospettive del turismo sostenibile al Trasimeno”, organizzato da Consorzio Urat, ha voluto visitare il Museo Della Pesca a San Feliciano di Magione, e in particolare la prima sala immersiva a 360° in Umbria, recentemente inaugurata accompagnata dal sindaco Giacomo Chiodini e dall’assessore alla cultura e all’urbanistica Vanni Ruggeri.
Una tecnologia che offre al visitatore un’esperienza di fruizione del patrimonio museale assolutamente inedita, unica e spettacolare, fortemente coinvolgente e totalmente accessibile per diversi target di pubblico.

Il progetto è stato realizzato grazie ad un apposito bando a valere sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR-FESR 2014/2020 Azione 5.2.1) della Regione Umbria, finalizzato a interventi strutturali sui luoghi della cultura legati alla fruizione post-COVID, che ha garantito risorse per 140mila euro, cui si è aggiunto un cofinanziamento comunale di ulteriori 60mila. Un intervento che si inserisce all’interno di una strategia complessiva di qualificazione territoriale capace di far leva in maniera sistemica sulla rigenerazione urbana dei borghi storici, sul potenziamento degli attrattori culturali in rete e sulla promozione e comunicazione del valore-territorio: un modello che proseguirà anche nelle linee di indirizzo della nuova stagione di programmazione europea 2021-2027, attualmente in fase di definizione, con il Trasimeno inserito per la prima volta nella Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI).

Presenti alla visita il presidente Urat Michele Benemio, che ha sottolineato l’importanza di azioni capaci di consolidare il posizionamento del Museo come vettore di esperienze e antenna turistica dell’intero territorio lacustre, il consigliere regionale Eugenio Rondini, i consiglieri comunali Francesco Rubeca e Marco Menconi.
L’occasione è stata preziosa anche per illustrare in anteprima all’assessore Agabiti le altre progettualità di partenza sulla struttura, in termini di valorizzazione scientifica e didattico-divulgativa, e che saranno presentate in un importante evento organizzato in occasione dei 50 anni del Museo della pesca.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img