spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img

Il Museo della pesca diventa Centro di ricerca universitario

Trasferiti al suo interno circa 3000 documenti relativi agli studi portati avanti con il progetto dell’Atlante linguistico dei laghi italiani (ALLI)

Da leggere

Il Museo della pesca di San Feliciano, Magione, diventa anche Centro di ricerca universitario grazie alla stretta sinergia tra Comune di Magione e Dipartimento di lettere dell’Università degli studi di Perugia. Si realizza così uno degli obiettivi posti dal professor Giovanni Moretti, promotore del progetto di ricerca scientifica avviato alla metà degli anni Settanta. Partito da indagini dialettologiche ed etnolinguistiche si è strutturato poi nel progetto dell’Atlante linguistico dei laghi italiani (ALLI).

Nelle scorse settimane si è proceduto al completo trasferimento a San Feliciano, dalla vecchia sede di Palazzo Meoni in via del Verzaro, a Perugia, di tutti i materiali dell’ALLI, dalle pubblicazioni ai lavori inediti, dal materiale di ricerca alle collezioni scientifiche donate dalla professoressa Monique Streiff Moretti, per un totale di oltre 3.000 pezzi. Questo materiale, che rappresenta un patrimonio unico per la conoscenza del Lago Trasimeno, sarà sistematicamente inventariato e messo a disposizione di studiosi e ricercatori, oltre che della cittadinanza tutta.

L’ALLI da semplice progetto di ricerca interdisciplinare, è diventato, nel tempo, un vero e proprio Centro studi afferente al Dipartimento di Lettere, Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e moderne, dotato di autonomia gestionale, con la possibilità di impiegare fino a 12 studiosi, di cui almeno due terzi accademici dei diversi dipartimenti dell’Ateneo. Tra i maggiori ricercatori anche l’attuale direttore scientifico del Museo, Ermanno Gambini.
L’attività di ricerca e divulgazione, in capo al Museo, ha avuto in questi ultimi anni una decisa accelerazione, anche con la pubblicazione di nuovi contributi all’interno della collana dei “Quaderni del Museo della pesca del Lago Trasimeno”. Attualmente è in corso di stampa il 14° volume, dedicato alla figura di Bartolomeo Borghi, con gli atti del convegno di studi tenuto in occasione del bicentenario della morte.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img