spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img

Educazione e sicurezza stradale, concluso all’Autodromo dell’Umbria il progetto del Rotary Club Perugia Trasimeno

Da leggere

Coinvolti 30 studenti del liceo Alessi di Perugia che si sono cimentati anche come tutor dei piccoli alunni della scuola primaria di Corciano

Si è concluso all’Autodromo dell’Umbria, a Magione, il Progetto ‘Educazione e sicurezza stradale’ avviato a dicembre su iniziativa del Rotary Club Perugia Trasimeno che ha coinvolto 30 studenti delle ultime classi del Liceo scientifico ‘Galeazzo Alessi’ di Perugia, coordinati dalla professoressa Isabella Tognellini Lomurno.

Una mattinata “speciale” che ha visto all’interno del Parco didattico dell’Autodromo anche tre classi della Scuola primaria di Corciano con ben 65 bambini delle quarte e quinte accompagnati dalle insegnanti che già negli ultimi mesi avevano affrontato con loro i temi più importanti dell’educazione stradale e la conoscenza delle regole principali.

La particolarità di quest’ultima fase del progetto, infatti, sta nell’aver coinvolto attivamente sia i bambini della Scuola primaria che i giovani liceali dell’Alessi i quali hanno svolto, con grande impegno e serietà, il ruolo di tutor dei più piccoli assistendoli nelle simulazioni con le biciclette all’interno nel percorso didattico nel rispetto delle precedenze, dei semafori e delle basilari regole della circolazione stradale.

Una mattinata che si è aperta con la proiezione all’interno della Sala Briefing dell’Autodromo di un video sulla sicurezza stradale realizzato proprio per i bambini. L’attività si è svolta sotto l’attento controllo dell’istruttore Giorgio Saccenti, messo a disposizione dall’Autodromo, degli agenti della Polizia Municipale di Corciano, guidati dal comandante Marco Maccari, e del dirigente scolastico Daniele Gambacorta che ha da subito condiviso e sostenuto il progetto.

Per il Comune di Corciano erano presenti all’iniziativa l’assessore all’ambiente Giordana Tomassini e il presidente del Consiglio comunale Andrea Bacelli.

Grande soddisfazione per i risultati del Progetto è stata espressa dal Rotary Club Perugia Trasimeno, presente con il suo presidente Aurelio Forcignanò e i consiglieri Alessandra Granaroli, che ha svolto il ruolo di tutor, e Luigi Gargiulo.

“L’obiettivo del Club – ha spiegato il presidente Forcignanò – è stato quello di stimolare negli studenti una sempre maggiore sensibilità verso il rispetto delle regole, sia normative che comportamentali, per prevenire gli incidenti stradali, divenuti ormai una vera e propria piaga da combattere che coinvolge sempre più i giovani, e che in massima parte sono prodotti dalla velocità e dalla distrazione causata soprattutto dall’uso del telefonino”. Una sensibilità che è stato possibile far crescere attraverso numerosi incontri svolti nel corso dell’anno scolastico con gli studenti del Liceo Alessi con diverse e significative testimonianze (Polizia stradale, piloti ed esperti del settore automobilistico) e con le “lezioni” di sicurezza stradale alla scuola guida Ready2Go di Aci Perugia che ha consentito agli studenti di cimentarsi anche al simulatore di guida. “Un Progetto, quindi – ha concluso Forcignanò –, che ha rappresentato una vera novità proprio perché ha coinvolto gli studenti in modo non più episodico ma strutturato durante l’arco dell’intero anno scolastico e che è stato possibile realizzare grazie alla collaborazione di ACI Perugia e dell’Autodromo dell’Umbria e al sostegno di della Concessionaria Rossi Mercedes-Benz, Susa SpA, Sisas Spa e a Sna–sindacato nazionale agenti di assicurazione di Perugia”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img