spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img

Grande successo per il secondo appuntamento dedicato alla Fata Bruna del Castello Elena Guglielmi

Da leggere

Si è tenuta ieri al Teatro Cesare Caporali di Panicale il secondo appuntamento di CulturAscolto dedicato ad Elena Guglielmi, la marchesa che diede vita nel 1904 alla scuola di ricamo del pizzo d’Irlanda di Isola Maggiore. Un teatro sold out di pubblico attento, ha ascoltato la relazione di Michela Nucciarelli il cui impegno sulle ricerche storiche in capo a questa figura femminile dura da diversi anni e sarà destinato ad una pubblicazione finanziata dal Gal Trasimeno-Orvietano, che, in collaborazione con l’accademia Masoliniana di Panicale e con il patrocinio del Comune, hanno organizzato anche questo evento.

Alcune interessanti anticipazioni delle notizie inedite, scoperte in questo lavoro sono già state annunciate, scoperte che designano una figura che ha precorso i tempi per esempio nell’accompagnare una emancipazione femminile, rendendo le donne di isola indipendenti, ma dalla relazione è venuta fuori anche la passione e la dedizione che la cosiddetta “Fata Bruna” del Castello, ha lasciato come segno storico di una crescita sociale e culturale, non affatto scontata per l’epoca. La dr.ssa Nucciarelli ha sapientemente riportato notizie venute alla luce nei carteggi che sono stati trovati a seguito della sua ricerca e che hanno indubbiamente arricchito di notizie la storia di questa straordinaria donna e della sua famiglia. Infatti la marchesa Guglielmi, come Anita Belleschi Grifoni, Luisa Spagnoli e tante altre donne, che hanno fatto la storia del secolo scorso, hanno saputo essere imprenditrici, rappresentanti di una borghesia e/o nobiltà ma anche benefattrici di quel benessere sociale che significa anche crescita sotto l’aspetto umano ed economico e straordinarie innovatrici.

Hanno partecipato all’iniziativa di domenica scorsa molte scuole di ricamo, dal Pesco di Tuoro, alla Cocca di Deruta, all’Accademia Punto Assisi al Filet di San Feliciano come pure molti rappresentanti dell’Ars Panicalensis, tutte realtà che oggi contribuisco al processo di valorizzazione delle antiche tecniche e promozione generazionale del saper fare. Sono inoltre intervenute all’iniziativa, Francesca Caproni Direttore del Gal Trasimeno-Orvietano, Maria Lucia Perego Roma Presidente dell’Accademia Masoliniana, l’Assessore al Comune di Panicale Marina Giselda Bruni e Marco Mannarelli dell’Associazione La Trama di Anita Aps che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento.

Dobbiamo dire che la giornata dedicata ad Elena Guglielmi è stata particolarmente sentita, anche per il lavoro portato avanti da queste realtà associative, insieme al Gal e alle altre amministrazioni pubbliche, consapevole che tradizione e cultura è anche economia del territorio e dei piccoli borghi, come Isola Maggiore che abbiamo il dovere di custodire.
Prossimo appuntamento dell’evento CulturAscolto è per Domenica 3 Marzo prossima con l’antropologa Dr.ssa Maura Lepri, che ci racconterà un altro inedito del Santuario di Mongiovino, un punto di riferimento sia religioso che culturale del territorio, che ha avuto un passato glorioso. In questo caso il tema riguarda gli ex voto, anche questo tema di cui si è poco parlato e anche poco scritto.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img