spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img

Prorogate le mostre “Incanti” e “Silenzi” a Palazzo della Corgna

Da leggere

Sono prorogate le mostre allestite da Lagodarte Impresa Sociale a Palazzo della Corgna e nello spazio espositivo del Nuovo Cinema Caporali. Si tratta di “Incanti”, la personale di scultura del maestro Sergio Monari che sarà visitabile a Palazzo della Corgna fino a domenica 9 giugno e di “Silenzi” di Antonia Leonardi prolungata fino a martedì 11 giugno, giorno di chiusura estiva del Nuovo Cinema Caporali. Entrambe le mostre sono state scelte e curate da Andrea Baffoni.
Il curatore della mostra “Incanti” Niccolò Lucarelli ha recentemente affermato che «abbiamo trovato a Castiglione del Lago e in Lagodarte una realtà preparata, dialogante, curiosa e aperta. In questo gioiello di architettura rinascimentale, dove mitologia greca e culto dei Cesari si fondono con i fasti della famiglia della Corgna, esaltandoli in una commistione di sacro e profano, l’accostamento di Monari alle splendide sale del palazzo riesce a rafforzare e attualizzare il dialogo con il classico, radice fondante della nostra cultura, e che si specchia negli affreschi tardo-rinascimentali del Palazzo. La poesia, l’amore, la gloria, la guerra, il destino, il tempo, la vanità, la morte; come un romanzo antico, eppure sempre nuovo, l’allestimento si dispiega, opera dopo opera, su capitoli modellati in forma di umane sembianze, pulsioni, aspirazioni, dubbi e timori, riverberando l’eco di un attualissimo passato. Il risultato è una “commedia umana” sottoforma di statue e dipinti, gremita di personaggi eternati nella tridimensionalità del bronzo e nella bidimensionalità dell’affresco, un dialogo estetico e di materia che fa da sfondo allo scorrere parallelo di vicende storiche e quotidiane».

«Dalle soglie “splendide e tristi” del Cinquecento – ha aggiunto Lucarelli – non è arduo passare, sui toni della medesima atmosfera, all’età contemporanea: le sculture di Monari, infatti, ripartono proprio da quel fallimento che nella nostra epoca è stato acuito dall’allontanamento dell’individuo dalla sua interiorità, dalla capacità di porsi domande che lo sospendano sull’infinito, e ve lo lascino camminare almeno per un po’. La civiltà classica è presentata come appesantita e sfregiata dalle storture della modernità e, non casualmente, un’espressione o un’atmosfera di amarezza accompagna le sculture di Monari». Accompagna la mostra il catalogo edito da Montanari Edizioni, con testi del curatore Niccolò Lucarelli e di Andrea Baffoni, consulente curatoriale di Palazzo della Corgna, che è acquistabile presso il book shop del palazzo.
La mostra è visitabile tutti i giorni fino al 9 giugno dalle 9:30 alle 19. TARIFFE: L’accesso alla mostra è compreso nel biglietto d’ingresso a Palazzo della Corgna e Fortezza Medievale: INTERO 9 euro; RIDOTTO A 7 euro (gruppi +15 e fino a 25 anni); RIDOTTO B 4 euro (ragazzi tra 6 e 17 anni); ingresso gratuito per bambini fino a 5 anni e residenti nel Comune di Castiglione del Lago. INFORMAZIONI e LABORATORI: Palazzo della Corgna tel. +39 075 951099, cooplagodarte@94gmail.com – www.palazzodellacorgna.it
Sulla mostra di pittura “Silenzi”, ispirate al moto ordinato dei corpi celesti, dà una chiave di lettura Andrea Baffoni. «Presentati per la prima volta a Roma nella “Galleria SUarte” i “Silenzi” ci portano in quell’universo che per Antonia Leonardi è il luogo delle idee, della passione viscerale per la scienza e le relative scoperte. Opere dove la luce gioca un ruolo fondamentale nel costruire quei contrasti pittorici essenziali alla manifestazione di un’assoluta calma siderale. È la forma sferica, il pianeta o la luna, o un qualsiasi altro corpo celeste magari nascosto in qualche lontana galassia ai margini dell’universo, il luogo dove Leonardi ci accompagna. Descrive, così, il rapporto fra l’io terreno e le meccaniche cosmiche ponendo l’accento su quel principio di silenzio che definisce l’essenza stessa del nostro essere “polvere di stelle”». La mostra è visitabile a ingresso gratuito negli orari di apertura del Nuovo Cinema Caporali.

Lagodarte annuncia la nuova mostra temporanea di Palazzo della Corgna. Dal 16 giugno al 13 ottobre 2024 “Gli scultori di UNIKA a Palazzo della Corgna”, l’arte della Val Gardena fra tradizione e avanguardia. La mostra prevede la presenza di circa 30 artisti provenienti dalla Val Gardena e appartenenti all’associazione UNIKA, importante realtà attiva a Ortisei che esporta l’arte gardenese in tutto il mondo. Il progetto prevede un raccordo tra due importanti aree turistiche legate profondamente alla cultura del territorio e ricche di significative testimonianze artistiche. La vocazione alla contemporaneità di Palazzo della Corgna, unito alla tradizione manierista degli affreschi del Pomarancio, si lega così a una cultura artistica profondamente radicata come quella gardenese, nota nel mondo per la scultura ma, da tempo ormai, aperta ai linguaggi del nuovo.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img