spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img

Emozioni barocche e romantiche al Trasimeno Music Festival con Schmid e Hewitt

Benjamin Schmid e Angela Hewitt danno vita a Bach e Beethoven

Da leggere

Il Trasimeno Music Festival ha regalato al pubblico una serata indimenticabile giovedì 4 luglio 2023, presso la suggestiva Chiesa di San Michele Arcangelo a Perugia. Il famoso violinista Benjamin Schmid e la talentuosa pianista e direttore artistico del festival, Angela Hewitt, si sono esibiti in un concerto di straordinaria bellezza.

Il programma ha offerto un viaggio nel mondo della musica di Johann Sebastian Bach e Ludwig van Beethoven. Il concerto ha preso il via con la suggestiva Sonata per violino e pianoforte n. 5 in Fa minore, BWV 1018, di Bach, seguita da due brani tratti dal Clavicembalo ben temperato, libro I: il Preludio e fuga n. 11 in fa maggiore e il Preludio e fuga n. 12 in fa minore. L’atmosfera si è intensificata con la maestosa esecuzione della Sonata n. 1 in sol minore per violino solo, BWV 1001, di Bach. Il programma di Bach è proseguito con il Preludio e fuga n. 7 in mi bemolle maggiore BWV 852 e il Preludio e fuga n. 8 in mi bemolle minore BWV 853, entrambi tratti dal Clavicembalo ben temperato, libro I. Infine, il concerto si è concluso con la Sonata per violino e pianoforte in mi bemolle maggiore, op. 12 n. 3, di Beethoven.

La collaborazione tra Benjamin Schmid e Angela Hewitt è nata lo scorso anno durante un festival musicale a Graz, quando i due musicisti hanno improvvisato sulle Variazioni Goldberg di Bach dopo l’esecuzione di Hewitt. Da quel momento, hanno deciso di esplorare insieme il repertorio di Bach. Benjamin Schmid, con oltre quattro decenni di carriera internazionale, si è affermato come uno dei violinisti più importanti del nostro tempo. La sua versatilità artistica lo ha portato ad eseguire opere di compositori come Hartmann, Gulda, Korngold, Muthspiel, Szymanowski, Wolf-Ferrari, Lutosławski e Reger. Oltre alla sua carriera classica, Schmid ha ottenuto successo nell’ambito del jazz con il suo programma “Hommage à Grappelli”.

La serata al Trasimeno Music Festival è stata resa ancora più speciale dal luogo scelto per l’esibizione: il Tempio di San Michele Arcangelo a Perugia. Questo antico edificio ha fornito uno sfondo suggestivo e un’acustica eccellente, offrendo al pubblico un’esperienza musicale unica.

Benjamin Schmid, violinista viennese, è stato accolto con entusiasmo dal pubblico internazionale. Le sue esibizioni con prestigiose orchestre e direttori di fama mondiale lo hanno reso una figura di spicco nel panorama musicale. Il suo repertorio comprende un vasto numero di concerti per violino, dimostrando la sua eccezionale padronanza dello strumento. I suoi successi includono collaborazioni con i Wiener Symphoniker al Bregenzer Festspiele, Orquesta Sinfónica de RTVE, Orquestra Sinfónica do Porto Casa da Música con Christian Zacharias e un ritorno alla Mozarteumorchester Salzburg con Constantinos Carydis.
La discografia di Benjamin Schmid è ricca di oltre cinquanta titoli, molti dei quali hanno ricevuto riconoscimenti e premi prestigiosi. La sua registrazione del Concerto per violino di Ligeti è stata definita “Disco del mese” dalla rivista Gramophone, mentre l’album dedicato al Concerto per violino di Wolf-Ferrari è stato nominato per il Vierteljahrespreis der Deutschen Schallplattenkritik.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img