spot_img
mercoledì 28 Febbraio 2024
spot_img
- Advertisement -spot_img

TAG

vaccini

Vaccino anticovid, da oggi in Umbria prenotazione diretta per tutti

Ha preso il via da oggi in Umbria la nuova organizzazione volta a semplificare l' accesso alla vaccinazione per il Covid: niente più preadesione e successiva notifica dell' appuntamento, ma prenotazione diretta, scegliendo liberamente la sede, il giorno e l' ora dell' appuntamento. La Regione spiega che è una regola valida per tutti i cittadini, di ogni età, residenti in Umbria o fuori regione, che possono prenotare direttamente sul portale https://vaccinocovid.regione.umbria.it/ tramite la App SanitApp oppure in farmacia. La possibilità di accedere alla vaccinazione senza prenotazione è invece riservata esclusivamente ai giovani da 12 a 18 anni e che le dosi loro riservate "sono limitate, per cui non può essere garantita la vaccinazione a tutti coloro che si presenteranno spontaneamente". Anche per loro è tuttavia fortemente raccomandata la prenotazione dire

Coronavirus, modalità di vaccinazione dei giovani dai 12 ai 18 anni

Massima attenzione della Regione Umbria alla vaccinazione dei giovani in età scolare. Da lunedì 16 agosto sarà possibile prenotare direttamente l’appuntamento online, aderire ai...

Covid: in Umbria vaccini anche in farmacia

Al via la somministrazione dei vaccini, il monodose Janssen, contro il Covid anche nelle farmacie dell'Umbria. Sono 116 quelle dove sarà possibile prenotarsi per i soggetti con età compresa tra 60 e 79 anni, 45 già operative (l'elenco è consultabile al sito web www.umbria.federfarma.it alla sezione 'Servizi al Cittadino' o sulla pagina Facebook ufficiale di Federfarma Umbria) mentre le altre lo saranno dai prossimi giorni. Alla prima inoculazione in farmacia hanno presenziato tra gli altri il commissario Covid della Regione Umbria Massimo D'Angelo, e il presidente regionale di Federfarma Augusto Luciani. Sul fronte delle vaccinazioni l'Umbria ha deciso "per precauzione" di limitare non solo la somministrazione di AstraZeneca, destinato solo agli ultrasessantenni, "ma anche di Johnson & Johnson che ha le stesse caratteristiche" come annunciato dal commissario D'Angelo. Sono intanto 800 i residenti in Umbria con meno di 60 anni che hanno ricevuto

“Vaccine Day”, Usl Umbria 1: sono 2.760 gli over 80 prenotati

Saranno 2.760 i cittadini over 80, afferenti al territorio dell'Usl Umbria 1, a vaccinarsi oggi (domenica 25 aprile) in occasione del “Vaccine Day”, promosso dalla Regione Umbria con l'obiettivo di anticipare il completamento della vaccinazione degli ultraottantenni prenotati per i mesi di maggio e giugno e proseguire a pieno ritmo con la campagna vaccinale. Nei giorni scorsi i destinatari dell’iniziativa hanno ricevuto un sms con indicazione dell’orario e del punto vaccinale in cui recarsi, mentre i team vaccinali hanno contattato i cittadini cui non è arrivata la notifica tramite sms, per confermare l’appuntamento. Saranno operativi tutti i punti vaccinali territoriali - con l’esclusione di quelli ospedalieri - e a tutti sarà somministrato il vaccino Moderna. In particolare, nel distretto del Perugino sono in programma 768 inoculazioni. Nei prossimi giorni è prevista anche l’apertura di un centro vaccinale “h

Vaccini covid: nell’ospedale di Perugia più di 15mila somministrazioni

Sono più di 15 mila, 15.159 per la precisione, le vaccinazioni contro il Covid eseguite presso l'Azienda ospedaliera di Perugia. Di queste 9.447 hanno...

Vaccini covid: arriva in Italia Johnson & Johnson, ecco come funziona

È monodose e dunque non necessita di un richiamo; può essere conservato in frigo senza congelamento, caratteristica che lo rende idoneo ad una somministrazione in farmacia; come AstraZeneca è a vettore virale; va bene dai 18 anni in su. Sono le caratteristiche del vaccino Johnson&Johnson, le prime 184mila dosi arriveranno in Italia la prossima settimana. È il quarto vaccino disponibile nel nostro paese dopo Pfizer, Moderna e AstraZeneca. È stato approvato dall'Agenzia europea del farmaco (Ema) l'11 marzo scorso e dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) il giorno dopo. La Commissione tecnico-scientifica dell'Aifa ha confermato la valutazione dell'Ema sull'efficacia del vaccino: nelle forme gravi arriva fino al 77% dopo 14 giorni dalla somministrazione e all'85% dopo 28 giorni. I dati "hanno mostrato che nei soggetti 'over 65' non si è notata alcuna flessione nella efficacia". Nei giorni scorsi l'Ema, dopo quattro eventi tromboembolici in quan

Covid: gli ordini dei professionisti sanitari chiedono i vaccini: “Noi esposti ad alto rischio contagio”

Potenziare la campagna vaccinale per i professionisti sanitari dei vari Ordini è quanto chiedono, per la prima volta in forma congiunta, i presidenti di dieci diverse realtà in una lettera inviata alla presidente di Regione Donatella Tesei, all'assessore regionale alla Sanità Luca Coletto, al commissario per la gestione dell'emergenza Massimo D'Angelo, alla dirigente del servizio prevenzione, sanità veterinaria e sicurezza alimentare Enrica Ricci e per conoscenza ai consiglieri regionali. Lo fanno in rappresentanza di migliaia di professionisti sanitari. La lettera è stata inviata da Nicola Volpi (infermieri di Perugia), Emanuela Ruffinelli (infermieri di Terni), Luciana Bassini (ostetriche di Perugia), Antonietta Bianco (ostetriche di Terni), Filiberto Orlacchio (farmacisti di Perugia), Andrea Carducci (farmacisti di Terni), David Lazzari (psicologi dell'Umbria), Federico Pompei (tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanita

Vaccini, sindaci del Trasimeno: “Velocizzare le procedure e priorità per le persone con disabilità intellettive”

"La loro salute è spesso più fragile di quella delle altre persone e l'integrazione sociale è fondamentale per non farli regredire rispetto ai progressi...

Piano vaccini, l’ANCI lavora per procedere anche con personale Coc e Polizia Locale

Favorire la campagna di vaccinazione anche all’interno del personale impiegato presso i Centri Operativi Comunali (Coc) e della Polizia Locale: è con questa finalità che la Funzione Enti Locali di Anci Umbria sta acquisendo tutti i dati relativi al personale impiegato e ha inviato una lettera informativa ai Comuni, per conto del Servizio Protezione Civile ed Emergenze della Regione Umbria. “L’obiettivo – come spiega il responsabile della Funzione Enti Locali, nonché segretario generale Anci Umbria, Silvio Ranieri – è quello di agevolare la raccolta dati per tutti i Comuni, relativamente al personale Coc e Polizia Locale, e procedere più speditamente con le vaccinazioni anche a queste due categorie. Dati che, una volta raccolti, saranno trasmessi alla Regione, entro lunedì 22 febbraio. L’iniziativa fa parte delle attività di collaborazione con la Regione Umbria, che si sono ulteriormente rafforzate durante questa emergenza sanitari

Punto vaccinale a Tavernelle: Briziarelli, Rondini e Peltristo (Lega) ringraziano il direttore D’angelo

“Oltre al punto vaccinale individuato nei giorni scorsi a Tuoro sul Trasimeno, se ne aggiungerà un altro a Tavernelle. Ringraziamo l’Usl Umbria 1 e...

Il sindacato della polizia scrive alla presidente della Regione: “Noi sempre in prima linea ma nessuna notizia sui vaccini”

C’è forte preoccupazione tra gli appartenenti alle forze dell’ordine in servizio nei vari uffici della polizia di Stato dell’Umbria. "Ad oggi, infatti, non sappiamo se sia stato previsto o meno un calendario per le vaccinazioni contro il Covid-19 per le forze dell’ordine”. A metterlo nero su bianco in una lettera inviata alla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, e per conoscenza ai questori di Perugia e Terni, sono Libero Luchini, Mirko Cerasoli e Bruno Padronetti, rispettivamente segretario regionale e segretari provinciali di Perugia e Terni del sindacato di polizia, Silp Cgil. “Ci preme ricordare - scrivono i tre rappresentanti dei lavoratori di polizia - che sin dall’inizio della pandemia, oltre allo svolgimento delle consuete attività di natura investigativa, amministrativa e di mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, le forze dell'ordine sono state impegnate anche nei controlli straordinari del ter

Veterinari esclusi dal piano vaccini, il presidente dell’Ordine minaccia azioni di protesta

"La vaccinazione anti Covid-19 sia estesa a tutti i medici veterinari e non solo ai dirigenti medici veterinari del Sistema sanitario nazionale che giustamente ne devono usufruire e che già hanno ricevuto la prima e seconda dose, compresi gli amministrativi e dipendenti". A dirlo è il presidente dell'Ordine dei medici veterinari della provincia di Perugia, Sandro Bianchini, che si dice "deluso e amareggiato dalla Regione". "Non volevo arrivare a questo - spiega - ma come presidente di un Ordine professionale sanitario, mi corre l'obbligo, oltre a sentirmi in dovere, di difendere i diritti di tutti gli iscritti al nostro Ordine, attuando e mettendo in campo qualsiasi strategia o percorso utile allo scopo e cioè quello di dare la possibilità a tutti i colleghi medici veterinari, di ricevere la vaccinazione anti Covid". Il problema nasce sulla somministrazione del vaccino ai liberi professionisti che "sono quotidianamente in pr

Vaccini covid: al via domani per gli ultraottantenni

Prenderà il via lunedì 15 febbraio la campagna di vaccinazione anticovid rivolta ai cittadini over 80, con prenotazione obbligatoria. Due sono i punti allestiti nel distretto perugino dell’Usl Umbria 1: via Aldo Moro 11 (ex strada Ponte d’Oddi e ex Supermercato Gala, accanto alla farmacia Afas e di fronte alla chiesa) a Perugia e presso il palazzetto dello sport di San Mariano di Corciano, situato in via Cattaneo 32. Le sedi vaccinali saranno aperte dal lunedì al sabato, dalle ore 8,30 alle 14, e per la prima giornata di lunedì sono previste complessivamente circa 300 somministrazioni con dosi Pfizer. Sono in via di allestimento le sedi vaccinali di Torgiano (Palazzetto) e di Ponte San Giovanni (Cva). L’Usl Umbria 1 raccomanda a tutte le persone che saranno sottoposte a vaccinazione di portare con sé il modulo di consenso e la scheda anamnestica, debitamente compilati e scaricabili dal link https://emergenzacoronavirus.regione.umbria.it/c

La scuola “Birago” acquista 350 vaccini per l’Unicef

Trecentocinquanta vaccini (tanti quasi sono gli alunni di Passignano) acquistati attraverso l’Unicef e i suoi programmi di assistenza sanitaria nei paesi in via di...

Latest news

- Advertisement -spot_img