spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img

Oro verde dell’Umbria: ecco tutti i premiati

Da leggere

L’attesa e l’emozione per conoscere il nome dei migliori oli umbri era palpabile stamattina al Centro Servizi Camerali G.Alessi che ha ospitato la cerimonia di premiazione della venticinquesima edizione del Concorso oleario regionale “Oro Verde dell’Umbria” e che costituiva anche lo scoglio da superare per arrivare a contendersi la palma del migliore olio d’Italia al Concorso nazionale Ercole Olivario.
La sala era gremita da colleghi della stampa, produttori e appassionati del prezioso olio verde con un paio di frantoiani ultraottantenni – come Giovanni Batta – che hanno regalato momenti di intensa commozione.

“Le parole chiave che contraddistinguono il concorso Oro Verde – ha dichiarato il presidente camerale Giorgio Mencaroni nel salutare gli intervenuti – sono forza dell’idea, qualità del progetto, autorevolezza e soprattutto trasparenza. Riteniamo che parteciparvi sia uno sprone a migliorare non solo la propria produzione ma anche la propria visione aziendale. Oltre a sostenere il mondo dell’olivicoltura da sempre con Oro Verde e Ercole Olivario, ricordo che a febbraio come Camera di Commercio abbiamo partecipato a Tecnocom, fiera di settore dedicata al canale HO.RE.CA., con uno stand dove abbiamo presentato alcune delle realtà olivicole umbre; abbiamo collaborato con la Strada della DOP Umbria per la realizzazione della terza edizione di Anteprima DOP Umbria qualche giorno fa a Bettona; inoltre i vincitori che proclameremo oggi verranno presentati a Trieste in occasione della fiera Olio Capitale, all’interno dello spazio delle Città dell’Olio, nostro importante partner sia a livello regionale che a livello nazionale. La volontà, quindi, – ha concluso Mencaroni – è sempre quella di creare legami, dei ponti che uniscano, dando voce al territorio olivicolo umbro nella sua interezza.”

Nel suo intervento l’Assessore regionale alle Politiche agricole Roberto Morroni ha quindi elogiato la Camera di Commercio dell’Umbria per i tanti sforzi tesi a promuovere le eccellenze del nostro territorio. “L’olio in particolare è una delle risorse più importanti ed identificative della nostra regione ma ormai è necessario un cambio di passo, perché piccolo non è più sinonimo di bello, almeno in agricoltura. Bisogna sfruttare appieno e con coraggio le opportunità che offrono i mercati mondiali.”
L’assessore del Comune di Perugia, Gabriele Giottoli, nel ricordare un progetto legato al mondo dell’oleoturismo che vede il suo comune impegnato in una collaborazione con i comuni del Trasimeno, ha poi tenuto a ringraziare la Camera di Commercio dell’Umbria per quanto fatto negli anni e quanto continua a fare come anche questo premio sta a testimoniare.

Molto intenso l’intervento di Daniele Parbuono, prorettore dell’Università degli studi di Perugia, che ha tracciato un colto ma anche vivo affresco dell’immaginario collettivo legato al mondo tradizionale dell’olio.
Federico Sisti, segretario generale della Camera di Commercio dell’Umbria, ha infine introdotto il focus di Luigi Pittalis sul ruolo della famiglia nella realtà aziendale. Pittalis ha esordito sfatando alcuni miti legati alla concezione delle aziende a conduzione familiare primo tra tutti quello “che un’azienda familiare sia destinata a non raggiungere grandi dimensioni e a non conquistare i mercati mondiali. Barilla, Ferrero, Ferrari e tante altre stanno a dimostrare il contrario.”

Il segretario generale Federico Sisti, in qualità di ufficiale anonimizzatore, ha quindi evidenziato come “Oro Verde dell’Umbria sia l’unico concorso nel quale un incaricato si reca in azienda per prelevare l’olio e verificarne l’origine, in cui la fase di assaggio sia organizzata in modo anonimo e coinvolga una giuria costituita da 16 degustatori. Un appuntamento di prestigio non solo per i produttori, ma anche per i consumatori che in questo modo hanno la possibilità di conoscere la vera qualità.”
La mattinata al Galeazzo Alessi si è quindi conclusa intorno alle 12.30 con il momento più atteso, quello delle tante premiazioni, non solo con i premi di maggiore fama ma anche con le Menzioni speciali che – ha tenuto a precisare il presidente Mencaroni – “non sono premi minori, ma preziose indicazioni di valore.

I PREMIATI DELLA XXV EDIZIONE DI ORO VERDE DELL’UMBRIA:

Menzione di merito Impresa donna
FRANTOIO DECIMI di Bettona – Perugia

Menzione di merito Giovane imprenditore
Azienda Agricola Locci di Giano dell’Umbria

Menzione di merito: Impresa Digital Communication
Frantoio Gaudenzi

MENZIONE GIORGIO PHELLAS – Il Turismo dell’Olio
Azienda CM srl

Premio Piccole Produzioni

3 classificato FRANTOIO LORETI di Rodolfo Loreti

2 classificato Frantoio DECIMI

1 classificato Agricola Locci di Lorenzo Locci

Premio Qualità ed Immagine in ricordo del prof. Montedoro
Etichetta Casa Lontana presentata dal Frantoio GAUDENZI

Menzione Speciale olio Monocultivar
L’etichetta vincitrice è “Il Sincero“ dell’Azienda Agraria VIOLA

Menzione speciale olio DOP UMBRIA BIOLOGICO
Azienda Agraria Mannelli GIULIO

DIPLOMA GRAN MENZIONE per gli oli EXTRAVERGINE
Con L’etichetta “L’affiorante®” il premio viene assegnato all’Azienda Agraria Marfuga

OLIO DOP UMBRIA – 3 classificato
Olio DOP Umbria Colli orvietani di Ranchino Eugenio

OLIO DOP UMBRIA – 2 classificato
OLIO DOP UMBRIA Colli del Trasimeno dell’azienda Le pietraie di Dante Sambuchi

OLIO DOP UMBRIA – 1 classificato
Olio DOP Umbria Colli del Trasimeno dell’Azienda Batta Giovanni

LE AZIENDE CHE PRENDERANNO PARTE ALLE SELEZIONI FINALI DELLA 32 esima EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE ERCOLE OLIVARIO sono:
Per l’olio DOP UMBRIA

1. Batta Giovanni – DOP UMBRIA frantoio Batta

2. Le Pietraie SAS – DOP UMBRIA – Il vignolo

3. MARFUGA Azienda Agraria – DOP UMBRIA RISERVA MARFUGA

4. RANCHINO EUGENIO – DOP UMBRIA POGGIO AMANTE

5. Az. Agr. Baldeschi Matteo – DOP Umbria Colli del Trasimeno

6. AZIENDA AGRARIA VIOLA – DOP UMBRIA COLLERUITA

7. Azienda Agraria Mannelli Giulio – DOP Umbria Colli Martani

8. Gnavolini Raccolta Sapore – DOP UMBRIA

9. Frantoio Gaudenzi – Casa lontana

Per l’olio Extravergine:

1. Azienda Agraria Marfuga olio EVO l’Affiorante

2. Azienda Agraria Viola – olio Evo Il Sincero

3. Frantoio Gaudenzi – olio EVO Chiuse di Sant’Arcangelo

4. Cm srl con il olio EVO – Monocultivar frantoio

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img