spot_img
domenica 21 Aprile 2024
spot_img

Coronavirus, Bassetti: “Stentiamo a credere che oggi sia Pasqua”

Da leggere

“In questo giorno santo, non possiamo non volgere lo sguardo sull’umanità sofferente”: lo ha sottolineato il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, nella sua omelia per la messa di Pasqua. Nella cattedrale di Perugia, città della quale è vescovo, vuota. “Lo sconvolgimento che si sta producendo dinanzi ai nostri occhi – ha sottolineato Bassetti – ci invita ad una profonda riflessione, a guardare alla nostra pochezza e confidare di più nel Signore, come ci ha invitato a fare il Papa”.

“In Dio vi è sempre pienezza di vita, con lui si risorge ogni giorno, da ogni prova” ha detto ancora il presidente della Cei. “La lontananza fisica – ha esortato il cardinale Bassetti – non sia un ostacolo per la nostra celebrazione, che deve essere sempre una lode di comunione e di condivisione. Giunga la gioia del Signore risorto nelle vostre case, dove vi trovate in famiglia o in solitudine; giunga la forza dello Spirito in quanti operano in aiuto dei fratelli ammalati o sofferenti. Risplenda per i nostri defunti la luce del Signore risorto”.

“Stentiamo a credere che oggi sia Pasqua – ha affermato il presidente della Cei nella sua omelia -, mentre siamo costretti in casa, con gli ospedali pieni di malati e con l’ombra della morte che, purtroppo, vaga anche intono a noi. Eppure, in questo dramma che non sembra aver fine, osiamo pronunciare il grido profondo e gioioso della nostra fede: ‘Il Signore è risorto!'”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img