spot_img
venerdì 12 Aprile 2024
spot_img

Sanità, il Comitato per il Diritto alla Salute critica il sindaco Burico

Da leggere

Interazione con la Toscana in fatto di sanità? No, grazie. È questa la risposta che arriva dal ‘Comitato per il Diritto alla Salute art.32’ al sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, che aveva paventato l’idea di un maggior utilizzo degli ospedali appena oltre il confine regionale da parte dei cittadini della zona del Trasimeno.

Il Comitato, nato in seguito alla chiusura dell’Ospedale San Matteo di Città della Pieve, critica fortemente l’impoverimento delle strutture sanitarie e di assistenza nelle aree del Pievese, dell’alto Orvietano e del Trasimeno ricordando a ogni occasione le gravi perdite di posti letto, punti nascita e personale sanitario.

Per questa ragione il Comitato per il Diritto alla Salute critica fortemente le parole del sindaco di Castiglione del Lago, che aveva auspicato una “più intensa interazione con la Toscana, e in particolare con gli Ospedali di Nottola e Santa Margherita, località La Fratta” e l’idea di centralizzare le cure nei grandi ospedali.

Elda Cannarsa, portavoce del Comitato, è chiara a riguardo: “Invece di risolvere il problema con l’attuazione di una politica sanitaria efficace lo si aggira rivolgendosi altrove. I livelli essenziali di assistenza dovrebbero essere garantiti in modo equo su tutto il territorio”.

La portavoce rincara la dose: “Il sindaco Burico aggiunge poi che le distanze dagli ospedali citati sono minime. Va precisato che se lo sono da Castiglione del Lago, non lo sono certo dal territorio Pievese e dell’Alto Orvietano. E ch non possiamo andare tutti in massa a Orvieto o al Silvestrini di Perugia, perché è esattamente questo afflusso forzato dall’impoverimento della sanità territoriale che ha generato, e continua a generare, la saturazione degli ospedali centrali, come rilevato dalla Corte dei Conti. Serve un piano di ricostruzione sanitaria regionale”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img