spot_img
lunedì 27 Marzo 2023
spot_img

Anche a Castiglione la “Giornata mondiale dell’acqua”

Consegnate a tutti gli studenti di ogni ordine e grado borracce di alluminio con la scritta “Acqua bene comune”

Da leggere

Castiglione del Lago si conferma comune attento alle politiche ambientali e virtuoso nelle azioni concrete: i cittadini sono assoluti protagonisti di questo processo facendo, nella stragrande maggioranza, la loro parte con comportamenti attenti e responsabili. Dopo la doppia tartaruga di Plastic Free e la pubblicazione degli ottimi dati sulla raccolta differenziata, che ha raggiunto nel 2022 la notevolissima percentuale del 72,87, superiore agli obiettivi della Regione Umbria, con un incremento di oltre 5 punti percentuali rispetto al 2021 e di quasi 14 punti rispetto allo standard degli anni precedenti, il Comune di Castiglione del Lago aderisce e partecipa attivamente alla “Giornata mondiale dell’acqua” del prossimo 22 marzo con lo slogan “stop alla plastica”.

L’Amministrazione comunale consegnerà in tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti nel territorio, oltre 2000 borracce, dalle bambine e dai bambini dalle scuole materne fino alle studentesse e agli studenti delle superiori: la borraccia in alluminio da 600 millilitri riporta il logo del Comune di Castiglione del Lago e la scritta “Acqua bene comune” con l’obiettivo esplicito di eliminare le bottiglie di plastica dalle scuole e ridurre l’uso dell’acqua dai rubinetti.
«Il Comune di Castiglione del Lago anche in quest’occasione – afferma l’assessore all’ambiente Fabio Duca – dimostra la piena consapevolezza della necessità di adottare tutte le misure e le azioni utili a scongiurare, anche con il nostro piccolo contributo, gli sciagurati effetti che i cambiamenti climatici stanno determinando nel pianeta e nella quotidianità di ognuno di noi».
L’iniziativa poi si innesta perfettamente con la mostra “L’impronta dell’acqua” dell’artista Roberto Ghezzi, promossa da ARPA Umbria con il supporto della Fondazione Perugia, ospitata nelle splendide sale rinascimentali di Palazzo della Corgna fino al 16 aprile con la supervisione scientifica della dott.ssa Rosalba Padula. Un progetto culturale e ambientale che ha l’obiettivo di introdurre nuove forme di progettazione, nuove modalità di produzione scientifica e artistica, nuovi linguaggi liberi e innovativi per parlare del lago Trasimeno. Mostra a cui, nella stessa giornata del 22 marzo parteciperanno attivamente anche alcuni alunne e alunni delle scuole primarie del capoluogo.

Il tutto prende spunto dalle celebrazioni previste nell’ambito della Giornata Mondiale dell’Acqua per l’anno 2023 e coincide con l’inizio della Conferenza ONU sull’Acqua, prevista a New York per i giorni 22-24 marzo; l’evento è un’opportunità unica per unire il mondo nella definizione di scelte politiche ed economiche capaci di avviare a soluzione la grave crisi idrica e igienico-sanitaria in cui versa una fascia sempre più crescente della popolazione mondiale.

Può interessarti anche

Ultime notizie

spot_img