spot_img
mercoledì 24 Aprile 2024
spot_img

“Il Maggio dei Libri” si chiude a Castiglione con Silvia Vecchini

Nel terzo appuntamento della rassegna l’autrice lacustre presenta “Mille briciole di luce”, la storia di un ragazzo che ama la ginnastica ritmica. Silvia Vecchini ha appena vinto il prestigioso “Premio Andersen” a Genova

Da leggere

Giovedì 18 maggio il terzo e ultimo appuntamento castiglionese della rassegna nazionale “Il Maggio dei Libri” vede protagonista la scrittrice locale Silvia Vecchini che presenta, alle ore 18 nella sala preconsiliare “Massimo Del Pizzo”, “Mille briciole di luce” edito da “Il Castoro”.

Nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, “Il Maggio dei Libri” è una campagna nazionale che invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto. L’iniziativa è ideata dal “Centro per il libro e la lettura” e dal Ministero della Cultura. Il Comune di Castiglione del Lago ha deciso di aderire a questa iniziativa nazionale, anche vista la buona esperienza dello scorso anno.

«Vogliamo far vivere gli spazi della Biblioteca Comunale – spiegano dall’Amministrazione Comunale – a trecentosessanta gradi e a tutta la cittadinanza. Quest’anno “Il Maggio dei Libri” celebra l’importanza della lettura come strumento di forza e consapevolezza, capace di rendere autenticamente liberi.
Il romanzo di Silvia Vecchini “Mille briciole di luce” racconta la storia di Danni, che non cammina ma vola, volteggia. Ha sempre una musica in testa e un passo, un salto, un giro da provare. Danni potrebbe sentirsi solo: sua madre non c’è più, e ha un padre che, per quanto lo ami, fatica a capire come stargli accanto. Ma Danni è accompagnato da una passione fortissima, segreta: la ginnastica ritmica, uno sport che è territorio esclusivo delle ragazze. E poi ha un cuore lieve e due grandi amici su cui contare, Ambra e Radu, che lo aiutano a coltivare il suo talento. Ma cosa può pensare la gente di un ragazzo che ama volteggiare con grazia? Tutto può cambiare in un attimo. E forse per Danni è arrivato il momento di volare ancora più in alto, se vuole seguire se stesso e andare oltre gli sguardi superficiali del mondo. Una storia di sport autentica ed emozionante: il Billy Elliot per le nuove generazioni!
In “Mille briciole di luce” Silvia Vecchini sceglie un impianto teatrale (scansione in atti, coro delle ginnaste) per raccontare l’impresa di un ragazzo che sogna di praticare uno sport che in Italia è riservato solo alle ragazze. Danni viene picchiato perché si è messo un body ed è stato gentile con una bambina, ma alla fine a vincere è il suo desiderio di praticare la disciplina in cui eccelleva sua madre. Una storia che incoraggia i lettori a non farsi abbattere dagli ostacoli e a combattere contro gli stereotipi di genere.

“Mille briciole di luce” è un romanzo che parla di cose che possono sembrare inattese, soprattutto per noi adulti, ma che hanno un sapore unico. Un racconto in cinque atti come cinque sono gli attrezzi della ginnastica ritmica: forte il riferimento anche allo spazio, la linea che delimita l’area di attività, che è quella linea che tiene lontano anche un ragazzo da un ambiente fortemente femminile.

Silvia Vecchini è un’autrice di libri per ragazzi e non soltanto. Ha pubblicato raccolte di poesia, e scrive testi per Graphic Novel con Sualzo, alias Antonio Vincenti. Molti dei suoi lavori sono stati premiati, o sono entrati nelle selezioni di premi quali Premio Strega Ragazzi, con il romanzo “Prima che sia notte”. Con “Le parole possono tutto” ha vinto il “Premio Laura Orvieto” dedicato alla letteratura per ragazzi nella sezione 12-15 anni. Poi il “Premio Liber” miglior libro 2021, il “Premio Micheluzzi” 2022 miglior sceneggiatura e il “Premio LaAV, letture ad alta voce” 2022, categoria “teen”. Silvia Vecchini ha appena ricevuto il prestigioso “Premio Andersen” nella categoria 6-9 anni con “Jole”, pubblicato da TopiPittori: il premio sarà consegnato a Genova il prossimo 27 maggio.
L’incontro si terrà presso la sala preconsiliare “Massimo Del Pizzo”: saranno presenti le ginnaste della ASD Pegaso che si esibiranno in una breve saggio di ginnastica ritmica. L’ingresso è gratuito: prenotazioni ai numeri 0759658260, 075951822 e 3486416096.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img