spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img

Cresce la povertà: sempre di più chiedono aiuto alla Caritas

Da leggere

Nel 2022, il Centro di ascolto della Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve ha registrato un aumento significativo (+12,7%) delle persone che chiedono aiuto. Secondo l’ottavo Rapporto sulle povertà e risorse nel 2022, presentato nella sede Caritas di Perugia, il numero dei richiedenti è salito da 1.306 nel 2020 a 1.653 nel 2022. Si nota una diminuzione della quota di italiani e un aumento di stranieri, inclusi rifugiati ucraini. Le donne rappresentano una parte consistente di coloro che cercano assistenza.

L’Ucraina è il principale paese di provenienza dei richiedenti stranieri, seguita da Nigeria, Marocco, Ecuador e Perù. Il rapporto evidenzia anche un aumento significativo di separati e divorziati tra i nuovi utenti. Inoltre, cresce il numero di persone che vivono come ospiti presso amici o parenti, o che si trovano in situazioni di subaffitto o senza una casa propria. Complessivamente, si osserva un peggioramento delle condizioni occupazionali e la maggior parte degli utenti Caritas appartiene alla classe di reddito più bassa, con reddito nullo o inferiore a 300 euro mensili.

Durante l’incontro è stato sottolineato come la Caritas diocesana abbia ampliato i servizi offerti, aumentato gli accompagnamenti per famiglie, migranti e minori, promosso gli empori solidali e prestato attenzione alle nuove forme di povertà e marginalità. Sono stati anche menzionati gli interventi economici della Caritas, tra cui il sostegno per le utenze domestiche, l’affitto, i prodotti di prima necessità, le spese sanitarie e il materiale scolastico per i figli.

La Caritas ha inoltre gestito il Villaggio Sorella Provvidenza, che lo scorso anno ha ospitato 32 famiglie, i cinque empori della solidarietà che assistono oltre 1.800 famiglie settimanalmente, la mensa don Gualtiero, il punto ristoro sociale ‘San Lorenzo’, che forniscono complessivamente oltre 200 pasti al giorno, e le strutture di accoglienza che ospitano più di 200 persone all’anno. Inoltre, è stata aperta una farmacia solidale presso la sede Caritas.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img