spot_img
mercoledì 28 Febbraio 2024
spot_img

Per la rassegna IdeeMusicali martedì c’è Enzo Turriziani

Da leggere

Un concerto di altissimo livello quello che si terrà a Castiglione del Lago martedì 12 febbraio alle 21 nella Sala della Musica “Franco Marchesini”. Il secondo appuntamento di “Idee Musicali – Sguardi” vedrà protagonista il maestro Enzo Turriziani, primo trombone dei Wiener Philarmoniker, una delle più importanti e conosciute orchestre al mondo. Turriziani si esibirà in un recital con la pianista Desirée Scuccuglia con brani di Stjepan Šulek, Eugène Bozza e Claude Debussy: nell’occasione del suo concerto castiglionese Turriziani terrà anche una masterclass nei giorni 13 e 14 febbraio, un’opportunità davvero importante che porterà a Castiglione del Lago tanti giovani musicisti, ospitati nella sede della Scuola di Musica del Trasimeno di via Bruno Buozzi a Castiglione del Lago.

Primo trombone dell’Opera di Stato di Vienna e dei Wiener Philharmoniker, professore di trombone al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, Enzo Turriziani nasce a Rieti nel 1989 ed è legato a Castiglione del Lago e alla Scuola di Musica del Trasimeno. Ha il suo primo approccio con la musica a cinque anni nella banda di Poggio Mirteto, diretta dal nonno Giacomo Di Mario a fianco di suo padre Maurizio, trombonista a sua volta. Si diploma nel 2009 al Conservatorio “Giulio Briccialdi” di Terni con il massimo dei voti e la lode sotto la guida dei maestri Andrea Di Mario e Massimiliano Costanzi: parallelamente partecipa ai corsi di specializzazione orchestrale della “Scuola di Musica del Trasimeno” dal 2005 al 2009. Ha poi frequentato il “Master di Specializzazione” presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con il maestro Andrea Conti. Ha seguito corsi e masterclasses con maestri di fama internazionale quali Antonello Mazzucco, Daniele Morandini, Joseph Alessi, Charles Vernon, Ian Bousfield. Nel 2008 vince prima l’audizione e poi nel 2009 il concorso di primo trombone presso l’Orchestra Sinfonica di Roma, con la quale collabora stabilmente per circa 3 anni. Nel 2011 è vincitore del concorso di primo trombone presso l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con la quale è impegnato per 3 stagioni. Nel 2014 è vincitore del concorso di primo trombone presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Nel 2017 è vincitore del concorso di primo trombone solista all’Opera di Stato di Vienna e dal 2020 è membro dei Wiener Philharmoniker.

In veste di solista spiccano, tra le maggiori collaborazioni, il “Festival Santa Fiora in musica” in duo con pianoforte, la Stagione “Filarmonica Umbra” 2014, accompagnato dalla Banda Sinfonica dell’Umbria, il “Festival Marenco” 2017 di Novi Ligure, accompagnato dalla Banda dell’Aeronautica Militare Italiana, la stagione 2020/2021 del Colibrì Ensemble (Orchestra da Camera di Pescara) ed il festival “Udine Estate”, nel 2019 è invitato come ospite solista al concerto di apertura dell’anno accademico dell’istituto Briccialdi di Terni. Gli sono stati dedicati alcuni pezzi per trombone solista, tra cui il “Tema e variazioni sul tema della Terza Sinfonia di Gustav Mahler” composto da Frédéric Chaslin ed eseguito a maggio 2022 con la Würth Philharmoniker Orchestra. Da settembre 2022 è professore al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano ed è invitato regolarmente a tenere master classes presso festival e conservatori in tutto il mondo. Ha collaborato come ospite anche con la Fondazione Tito Schipa di Lecce, il Teatro Giuseppe Verdi di Trieste, l’Orchestra Leonore di Pistoia ed il Teatro alla Scala di Milano. Coopera con la Human Rights Orchestra, una comunità internazionale di musicisti che supporta progetti umanitari. Nel 2023 è uscito il suo primo CD da solista “Roots”, accompagnato dalla Banda dell’Esercito Italiano. Ha sviluppato e suona un trombone “Getzen 4047ET Custom Reserve”.

La cornice di tutti i concerti è la Sala della Musica “Franco Marchesini” a Castiglione del Lago, che ha ospitato tutte le edizioni, presso la sede della Scuola di Musica del Trasimeno, legame tra le origini dei tre ideatori Damiano Babbini, Catherine Bruni e Margherita Sanchini e il festival “Idee Musicali”. Gli Insensati è un’associazione di promozione sociale nata per iniziativa dei tre musicisti con l’intento di creare eventi musicali nel territorio di Castiglione del Lago e del Trasimeno in generale. I tre si sono formati presso la Scuola di Musica del Trasimeno che ospita tutti gli eventi: è qui, a Castiglione del Lago e nel Trasimeno, che intendono investire energie, come forma di restituzione a un territorio che gli ha dato tanto. Ognuno di loro ha la sua carriera da musicista e da docente ma a muovere le loro “idee musicali” è la convinzione che questi luoghi possano e debbano diventare un polo culturale d’eccellenza del comprensorio del Trasimeno e dell’Umbria intera.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img