spot_img
domenica 14 Aprile 2024
spot_img

Prima stella Michelin per lo chef Lorenzo Ragni originario di Magione

Da leggere

Lo chef Lorenzo Ragni – appena trent’anni e originario di Magione – ottiene in Francia, assieme alla compagna Florencia Montes, anch’essa chef di origini argentine, la sua prima stella Michelin. L’importante riconoscimento è stato assegnato alla coppia italo-argentina ieri durante l’annuale cerimonia della Guide Michelin France 2024. A essere premiata è la cucina del loro ristorante Onice in rue Antoine-Gautier a Nizza nel quartiere degli antiquari della città della Costa Azzurra.

Florencia e Lorenzo, dopo una carriera internazionale in ristoranti stellati, si conoscono a Mentone in Francia lavorando entrambi per il grande chef Mauro Colagreco al ristorante Mirazur. Per la giuria Guide Michelin France 2024 il loro ristorante Onice di Nizza ha grandi potenzialità e merita il riconoscimento di una stella. Per chi volesse prenotare un tavolo in Costa Azzurra questo il link al ristorante: https://www.restaurantonice.com/it/
“Da Magione – scrive il sindaco Giacomo Chiodini – mandiamo con entusiasmo e ammirazione i più sentiti complimenti per questo importante premio a Lorenzo e Florencia, orgogliosi del successo che questa coppia sta incontrando sul loro cammino. Un caro saluto anche al papà Bruno Ragni, che per tanti anni ha deliziato Magione con la sua pizza lungo corso Marchesi, alla madre Silvana e al fratello Matteo, anche lui chef di primo ordine.”

Lorenzo Ragni, breve biografia
Nato il 28 Luglio 1992 a Perugia. La cucina ha fatto parte della sua vita fin da quando era piccolo. Ha trascorso la propria infanzia tra la cucina di sua madre e la fattoria dove il nonno coltivava le proprie verdure e allevava i propri animali. All’età di 14 anni inizia ad aiutare il padre nella pizzeria di famiglia, nel paese di Magione, dove ha vissuto ed è cresciuto. Contemporaneamente inizia gli studi culinari presso l’istituto alberghiero di Assisi. Trascorre le estati lavorando nei ristoranti tipici del suo paese e della sua regione fino ad approdare a L’Osteria Le Logge di Siena.

Il passo più importante arriva subito dopo, con l’arrivo nella cucina tre stelle Michelin dello chef Enrico Crippa, in Piazza Duomo, ad Alba in Piemonte, dove rimarrà per 4 anni. Da questa esperienza farà suo il concetto di “bello e buono”, l’amore per le piante e la materia prima coltivata dai piccoli produttori, e il suo primo vero approccio alla finezza delle tecniche Giapponesi e Francesi. Da qui partirà per una avventura Londinese, trascorre il suo primo anno ai fornelli del ristorante “The Ledbury”, due stelle Michelin, dove matura l’amore per i gusti intensi e puliti. Continuerà la sua esperienza nelle cucine dei ristoranti della City Aquavit e Dabbous.

Decide quindi di partire per un viaggio in Sud America per scoprirne la cultura e la gastronomia e alla ricerca di altri sapori. Tornato in Europa, approda al Ristorante Mirazur di Mentone, tre stelle Michelin e miglior ristorante del mondo in quegli anni, per la guida internazionale “50best”. Questa esperienza lascerà una forte impressione in Lorenzo per due motivi: lo stile di cucina dello chef Mauro Colagreco, che influenzerà il suo modo di concepire la cucina, e l’incontro con Florencia, sua attuale compagna e chef, che gli cambierà per sempre la vita. Decideranno insieme, di continuare la propria passione, insieme a Nizza, aprendo il loro ristorante, ONICE.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img