spot_img
venerdì 12 Aprile 2024
spot_img

Pd, Giacomo Chiodini nella commissione dei garanti in vista del congresso di ottobre

Da leggere

Il Partito democratico dell’Umbria si avvicina a grandi passi al congresso di ottobre che stabilirà, tra le altre cose, il nome del nuovo segretario che andrà a sostituire il reggente Walter Verini. Nel frattempo, sono stati scelti i nomi dei quindici “saggi” che andranno a comporre la commissione dei garanti e tra questi compare quello del sindaco di Magione Giacomo Chiodini.

Chiodini esce quindi dalla lista dei possibili candidati alla segreteria, anche se già in passato il primo cittadino magionese aveva spiegato di non essere interessato a correre per la guida del partito. Oltre a lui, nel collegio dei garanti ci saranno Mario Tosti, Enrico Menichetti, Letizia Michelini, Giuseppina Bonerba, Paolo Baiardini, Luisa Basili, Adriano Padiglioni, Moreno Landrini, Stefania Moccoli, Daniela Tosti, Stefania Cherubini, Giampiero Lattanzi, Catia Massetti e Damiano Bernardini. Tra i nomi che invece hanno già manifestato interesse per una candidatura ci sono il consigliere regionale Tommaso Bori, vicino al segretario nazionale Zingaretti, il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti e il sindaco di Narni Francesco De Rebotti.

I democratici del lago, al momento, non sembrano però particolarmente soddisfatti: Sergio Batino, segretario dell’Unione intercomunale del Trasimeno ha vergato un documento in cui dichiara che “sarebbe auspicabile una separazione tra ruoli istituzionali e politici”. Separazione che però non è prevista: il nuovo segretario potrà infatti essere un amministratore pubblico o un eletto nelle istituzioni.

Batino ha inoltre aggiunto che la “regione va cambiata veramente: nel funzionamento delle istituzioni che vanno portate più vicine ai cittadini, semplificando e snellendo la burocrazia ed eliminando le sovrapposizioni, nella organizzazione dei servizi che vanno garantiti accessibili e uguali per tutti e per tutte le zone della regione, nel rapporto con le imprese dove vanno privilegiati gli investimenti e l’occupazione”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img