spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img

Auri Umbria, Chiodini: “Sbagliato politicizzare un organo direttivo”

Da leggere

“E’ sbagliato politicizzare l’Autorità regionale per l’idrico e i rifiuti. L’Auri è un ente partecipativo dei sindaci in un settore estremamente complesso, soprattutto per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti. Non confermare la quarta e la quinta città dell’Umbria, che hanno siti di smaltimento sul proprio territorio, mette a repentaglio equilibri imprescindibili per un corretto funzionamento del sistema”. Giacomo Chiodini, sindaco di Magione e vicepresidente Auri, commenta con queste parole la mancata integrazione del consiglio direttivo da parte dell’assemblea dei sindaci.

Nella votazione – a causa della contrarietà di diverse città governate dal centrodestra, tra cui Perugia, Marsciano, Bastia Umbra e Amelia – è infatti stata bocciata la cooptazione nel direttivo dell’authority dei due nuovi sindaci di Città di Castello e Spoleto eletti a ottobre. Un voto negativo che ha poi fatto venire meno il numero legale per tutte le altre pratiche all’ordine del giorno.

Per Chiodini quanto avvenuto “va a minare la necessaria collaborazione istituzionale tra i sindaci in una materia delicata e precaria, in un contesto di difficoltà generato dall’imminente saturazione delle principali discariche nella provincia di Perugia. Tema critico su cui si è in attesa da tempo di indirizzi da parte della Regione Umbria. Si spera – continua Chiodini – che quanto accaduto possa essere rapidamente superato con una nuova votazione, stavolta favorevole, ad un subentro che appariva fino a ieri consequenziale, logico e razionale. Città di Castello e Spoleto erano infatti già membri del direttivo con le precedenti amministrazioni e il semplice cambio del sindaco non dovrebbe in modificare la composizione del direttivo, soprattutto se si tratta di città grandi e con impianti sul proprio territorio. Il voto favorevole a Città di Castello e Spoleto – Chiodini – aveva peraltro avuto positivo riscontro all’interno dei restanti comuni presenti nel direttivo che non avevano sollevato problemi all’integrazione dei due nuovi sindaci”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img