spot_img
martedì 27 Febbraio 2024
spot_img

Cultura: Lagodarte raddoppia l’offerta rivolta ai ragazzi

Da leggere

Lagodarte Impresa Sociale è da sempre in prima linea nella promozione della cultura verso i giovani, collaborando con le scuole territoriali attraverso progetti volti alla diffusione del linguaggio cinematografico nelle nuove generazioni. Al tradizionale “David Giovani” si è affiancato recentemente, in Umbria per il secondo anno, il progetto “Cineprof: la grande visione in sala”; l’iniziativa, promossa da ANEC Lazio, in collaborazione con le sezioni ANEC di Umbria, Abruzzo, Marche e Sardegna, la Scuola d’Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”, il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, l’Associazione Nazionale Autori Cinematografici ANAC e Forum Studios con il contributo del Ministero dell’Istruzione e del Ministero della Cultura, intende promuovere presso le scuole primarie e le scuole secondarie di I e II grado di Lazio, Umbria, Abruzzo, Marche e Sardegna la conoscenza e l’approfondimento delle professioni del cinema e del loro apporto tecnico e creativo al linguaggio cinematografico. Talenti e creatività che si indirizzano alla realizzazione di un’opera la cui primaria fruizione è la “grande visione in sala”. La finalità primaria del progetto è ridare alla visione in sala la dignità e il ruolo di spettacolo dall’alto valore socioculturale, organizzando cicli di proiezioni sul grande schermo e successivi approfondimenti in classe evidenziando in tal modo le differenze della fruizione di un testo audiovisivo. Ponendo l’attenzione sul linguaggio e sugli apporti tecnici e creativi che caratterizzano l’opera cinematografica. L’obiettivo, in poche parole, è quello di insegnare alle generazioni di “nativi digitali” cosa significhi rimanere in una “sala buia” insieme ad altri spettatori per assistere ad uno spettacolo in cui si è più piccoli dell’opera con la quale ci si confronta. È questo l’indirizzo al quale si orientano tutti i partecipanti a questo progetto e le relative attività poste in essere dagli stessi: l’iniziativa è destinata al triennio delle scuole primarie fino alle secondarie di secondo grado.
Cineprof a Castiglione del Lago è in pieno svolgimento e si concluderà entro fine maggio: «I tre Istituti Superiori aderiscono ciascuno con due classi pilota – spiega il presidente di Lagodarte Piero Sacco – che partecipano ad un ciclo personalizzato di tre visioni, le prime due già effettuate presso il “Temporary Cinema” di Palazzo della Corgna mentre la terza si terrà tra aprile e maggio al “Nuovo Cinema Caporali”. I film sono stati scelti in una rosa prestabilita con l’ausilio di un tutor esperto di cinematografia che cura la presentazione dell’opera e un incontro di approfondimento a scuola. In occasione delle proiezioni il tutor viene affiancato da un professionista del cinema, come un regista, un attore, uno sceneggiatore, uno direttore della fotografia, ecc., che parla del proprio “mestiere” in relazione al film proposto agli studenti».

Nel secondo appuntamento del ciclo tenutosi a febbraio, per il Liceo “Italo Calvino” di Città della Pieve, Andrea Fioravanti, critico cinematografico, insieme a Matteo Boschi, esperto di montaggio, hanno introdotto il film d’animazione “Flee”, un documentario d’animazione del 2021 diretto dal danese Jonas Poher Rasmussen.
Per l’Istituto “Angelo Vegni” di Capezzine di Cortona la proiezione nei giorni scorsi del film “Ariaferma” con Toni Servillo è stata introdotta dallo stesso Piero Sacco con Giacomo Cardone, film maker e regista cortonese che ha parlato della funzione della regia cinematografica. Per l’Istituto Superiore “Rosselli-Rasetti” di Castiglione del Lago è stato proiettato “Siccità” di Paolo Virzì interpretato tra gli altri da Silvio Orlando, Valerio Mastrandrea ed Emanuela Fanelli, proiezione curata dal critico Simone Rossi affiancato da Matteo Boschi che ha parlato di effetti speciali.
Ma Lagodarte porta avanti con grande successo da venticinque anni il “classico” premio “David Giovani”: mancano pochi giorni all’invio dei voti dei giovani giurati del premio edizione 2023, sempre organizzato da Agiscuola. Sono circa 80 gli studenti che compongono la giuria, provenienti da 4 scuole superiori: Istituto Superiore “Italo Calvino” di Città della Pieve (docenti tutor Lucia Annunziata e Paola Ceccarelli), Istituto Superiore “Rosselli-Rasetti” di Castiglione del Lago (docenti tutor Simone Macchiarulo e Chiara Maccioni), Istituto Superiore “Luca Signorelli” di Cortona (docenti tutor Antonietta Gostinicchi e Stefania Bucci) e Istituto Superiore “Angelo Vegni” di Capezzine di Cortona (docenti tutor Monica Lovari e Cristiana Corbelli). L’ultima proiezione ufficiale del David Giovani si è tenuta nei giorni scorsi al Temporary Cinema con il film “Nostalgia” di Mario Martone e con la grande interpretazione di Pierfrancesco Favino. Ora gli studenti della giuria potranno procedere alla votazione del film preferito, contribuendo all’assegnazione del premio David Giovani 2023 e, entro il 31 marzo, inviare ad Agiscuola elaborati ispirati ai temi trattati nei film: un’apposita commissione provvederà a selezionare il migliore per ogni regione d’Italia. I 20 vincitori parteciperanno alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia il prossimo settembre in qualità di membri della Giuria del Leoncino d’Oro Agiscuola. «La giuria che esce dal Cinema Caporali di Castiglione del Lago – ricorda con orgoglio Piero Sacco, presidente di Lagodarte Impresa Sociale che gestisce la sala – è stata una delle prime giurie italiane in assoluto e ha portato alla Mostra di Venezia e al Campus di Roma “Cinema e giovani” decine di studenti a partire dal 1998».

Il Premio Leoncino d’Oro, assegnato alla Mostra del Cinema di Venezia da Agiscuola, da decenni contribuisce a diffondere l’amore per il cinema presso le giovani generazioni. Agiscuola è l’Ente di riferimento, a livello nazionale, per l’incentivazione e il sostegno della formazione degli studenti e dei docenti nel campo delle discipline dello spettacolo e la promozione della valenza dei linguaggi dello spettacolo in ambito scolastico.
Come novità, in preparazione dell’edizione David Giovani 2024 e per promuovere la nuova sala cinematografica, si pensa di presentare tra marzo e aprile un ciclo “preparatorio” rivolto alle quarte classi degli istituti aderenti al progetto, in vista dell’inizio del percorso didattico vero e proprio che, è bene ricordare dà crediti formativi per l’esame di maturità agli studenti aderenti che frequentano il quinto anno. Il David Giovani 2024 inizierà, come sempre, a inizio di ottobre.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img