spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img

Città della Pieve celebra il quinto centenario del Perugino con una mostra di capolavori rinascimentali

L'inaugurazione sabato 1° luglio alla Sala Sant'Agostino di Città della Pieve

Da leggere

Città della Pieve, la città umbra che ha dato i natali a Pietro Vannucci, noto come Il Perugino, si prepara a rendere omaggio al celebre pittore rinascimentale in occasione del quinto centenario della sua morte. Dal 2 luglio al 30 settembre, tre sedi espositive ospiteranno la mostra intitolata “…Al battesimo fu chiamato Pietro. Il Perugino a Città della Pieve”, curata da Vittoria Garibaldi, Francesco Federico Mancini e Nicoletta Baldini, con il contributo di Antonio Natali.

La presentazione ufficiale della mostra si è tenuta presso la Sala della Crociera del Ministero della Cultura, alla presenza del Sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, e del Sindaco di Città della Pieve, Fausto Risini. La Presidente del Comitato promotore per le celebrazioni del quinto centenario della morte di Pietro Vannucci, Ilaria Borletti Buitoni, ha sottolineato l’importanza dell’evento per la valorizzazione dell’arte e del turismo nella regione umbra.

La mostra si sviluppa in tre sedi espositive: Palazzo Della Corgna, Museo Civico Diocesano di Santa Maria dei Servi e Oratorio di Santa Maria dei Bianchi. Ventisette opere, tra cui quelle del Perugino e di altri maestri rinascimentali come Pintoricchio, Cosimo Rosselli e Ghirlandaio, saranno esposte in un percorso che ripercorre una parte fondamentale della storia dell’arte. I capolavori provengono dai più importanti musei italiani e stranieri, tra cui la Pinacoteca Vaticana, le Gallerie degli Uffizi, il Kunsthistorisches Museum di Vienna e la Galleria Nazionale dell’Umbria.

La mostra intende esplorare le opere che il Perugino ha lasciato nella sua città natale, approfondendo le fonti di ispirazione, i modelli ideati dallo stesso pittore e da altri artisti, nonché il contesto storico in cui le opere vennero create. Saranno presenti sezioni tematiche dedicate a opere come l’Adorazione dei Magi / dei Pastori dell’Oratorio dei Bianchi, il Battesimo della Cattedrale e il Compianto sul Cristo morto nella chiesa di Santa Maria dei Servi.

Durante la presentazione, il Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi ha sottolineato l’importanza di Città della Pieve come luogo di felicità per il Perugino, mentre il Sindaco Fausto Risini ha evidenziato l’impegno dell’amministrazione nel valorizzare il patrimonio artistico della città. Ilaria Borletti Buitoni ha sottolineato il ruolo della mostra nel promuovere la figura di uno dei più importanti pittori del Quattrocento e nel favorire lo sviluppo turistico dell’Umbria.

La mostra, organizzata dal Comune di Città della Pieve in collaborazione con il “Comitato Promotore delle celebrazioni per il quinto centenario dalla morte del pittore Pietro Vannucci detto ‘il Perugino'”, riceve il patrocinio del Ministero della Cultura, del Ministero del Turismo, della Regione Umbria, di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, di Federturismo Confindustria, della Camera di Commercio dell’Umbria e di RAI Umbria.

L’inaugurazione della mostra, riservata su invito, si terrà sabato 1° luglio presso la Sala Sant’Agostino di Città della Pieve, alla presenza del Sindaco, delle autorità e dei curatori.

La mostra sarà aperta al pubblico a partire dal 2 luglio e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00. I visitatori potranno accedere alle tre sedi espositive con un unico biglietto di ingresso, al costo di 14 euro (10 euro per i gruppi di minimo 15 persone e i ragazzi dai 13 ai 25 anni). Per i residenti del comune di Città della Pieve è previsto un biglietto ridotto a 5 euro, mentre l’ingresso è gratuito per i bambini fino a 12 anni, i soci ICOM e le guide turistiche. I biglietti possono essere acquistati sul sito www.peruginocittadellapieve.it.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img