spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img

Isola Polvese, Mancini e Dominici: “Dalla Provincia replica imbarazzante. Incapaci di valorizzare il territorio”

Da leggere

“La presidente della provincia di Perugia Stefania Proietti e il consigliere delegato al patrimonio Letizia Michelini, nel replicare alla nostra denuncia sullo stato di abbandono e degrado all’isola Polvese, dimostrano di non conoscere lo stato reale delle cose”. A intervenire sono il consigliere regionale della Lega Valerio Mancini e il consigliere provinciale Giovanni Dominici. “Nel nostro comunicato stampa – proseguono – avevamo documentato una serie di criticità evidenti e posto alcuni interrogativi alla Provincia di Perugia. Molte di quelle domande continuano a rimanere senza risposta, mentre alcune risposte scadono nel ridicolo. È la dimostrazione palese dell’incapacità di individuare i problemi reali ed elaborare di conseguenti strategie di rilancio di un sito turistico fondamentale per il Trasimeno e per l’Umbria.”

“Nella replica, la Provincia di Perugia afferma che il gestore dell’ostello ‘si sta attrezzando per l’apertura’, ma nello stesso tempo si dice che sono stati organizzati degli eventi e che l’Ente si sta informando circa ‘lo stato delle autorizzazioni commerciali’. La provincia dimostra quindi una totale contraddizione nella risposta. Come mai in data 31 agosto, quindi in piena stagione estiva, dopo tre mesi di gestione, è chiuso al pubblico? E’ vero che in questi mesi è rimasto aperto soltanto venti giorni?
Per quanto riguarda il taglio dell’erba e le scese delle barche, di competenza demaniale, ci domandiamo se la Provincia abbia mai sollecitato l’ente competente visto il totale degrado di cui siamo stati testimoni”.

“Per quanto ci viene replicato sulla questione degli eventi, abbiamo denunciato il totale stato di incuria e di non utilizzo dell’Aula Verde, sede didattica di quello che è tutt’ora conosciuto come Parco didattico scientifico di Isola Polvese e la mancata organizzazione dell’ ‘Isola di Einstein’, iniziativa capace di attrarre, come già detto, oltre 12mila presenze sul territorio in tre giorni. Ci viene risposto che la Polvese è una delle location più ambite per le celebrazioni di matrimoni. In pratica vengono messi sullo stesso piano eventi privati come i matrimoni e iniziative di ampio respiro come l’Isola di Einsten in grado di garantire visibilità, promozione del territorio a livello nazionale e di attrarre migliaia di visitatori con indubbi benefici per l’indotto. Se questo luogo viene scelto dai cittadini per celebrare uno dei più importanti eventi della vita personale, a maggior ragione figuriamoci quali potenzialità abbia il territorio per l’organizzazione di eventi. Le due evenienze non sono in contrapposizione e con un calendario di puntuale programmazione si potrebbe fare il sold out tra eventi pubblici e privati. Appare evidente l’incapacità di comprendere l’enorme potenzialità dell’isola.”

“Con lo stesso approccio ci viene replicato che le potature degli ulivi sono state lasciate a terra per essere poi essiccate e trinciate. Peccato che la Provincia di Perugia si dimentichi di dire che le potature si trovano in quello stato da circa un anno, tempo più che necessario alla loro essiccazione e che gli incendi possono essere provocati anche da un mozzicone di sigaretta abbandonato a terra, quindi non è sufficiente vietare di accendere fuochi per scongiurare il pericolo.
Proietti e Michelini confondono anche il colore politico delle amministrazioni del lago Trasimeno, di cui la maggior parte a guida centrosinistra. Vorrebbero farci credere che Elly Schlein sia venuta a Castiglione del Lago (di cui l’isola è frazione) a sostenere un’amministrazione di centrodestra?”

“Inoltre, il pregresso che deve saldare la giunta Tesei nei confronti della Provincia di Perugia non è certo responsabilità di chi governa l’Umbria da pochi anni, ma scaturisce dall’inefficienza delle giunte regionali precedenti.
Invitiamo la presidente Proietti e il consigliere Michelini a uscire dalle stanze comode del palazzo e farsi un giro all’Isola Polvese per verificare con i propri occhi la veridicità delle nostre denunce e lo stato di abbandono e degrado in cui versa il sito. Non ci fermeremo di fronte a repliche deludenti e risposte non fornite: a breve depositeremo due interrogazioni, rispettivamente in Regione Umbria e in Provincia di Perugia, per fare luce sulla vicenda e chiarire le responsabilità”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img