spot_img
sabato 20 Luglio 2024
spot_img

Nel nome di Fra’ Giovanni, conferita la cittadinanza onoraria a Nyamaa Lkhagvajav

Da leggere

Conferita dal sindaco Giacomo Chiodini, a nome di tutto il Consiglio comunale, la cittadinanza onoraria alla studiosa di origine mongola Nyamaa Lkhagvajav alla presenza dell’Ambasciatrice della Mongolia in Italia, Tserendorj Narantungalag, di rappresentanti delle forze dell’ordine, comandante della Compagnia dei carabinieri di Città della Pieve, Luca Battistella e il maresciallo maggiore Roberto Biagini, comandante della stazione dei Magione; delle associazioni del territorio e politiche, assessori Massimo Lagetti e Vanni Ruggeri, e gli ex-sindaci Bruno Ceppitelli e Massimo Alunni Proietti con cui la cittadina onoraria ha collaborato nei primi anni del suo arrivo a Perugia, religiose, don Stefano Orsini e don Engjell Pitaqi.

Tra le tante iniziative da lei promosse è stato ricordato il Capodanno Mongolo organizzato a Magione, allora un’assoluta novità nel panorama umbro; diverse mostre legate alla cultura mongola tra cui, nel 2009, l’esposizione di foto e bambole realizzate da un’artista mongola alla Torre dei Lambardi; la costituzione del Comitato Frà Giovanni da Pian di Carpine con cui la studiosa ha effettuato la catalogazione di notevoli reperti della cultura mongola che sono stati oggetto di una mostra itinerante e che oggi costituiscono una raccolta unica nel suo genere, fino alla costituzione dell’associazione permanente Italia-Mongolia che ha sempre visto nella studiosa uno dei punti di riferimento principali per i rapporti tra i due paesi.

Alla collaborazione tra Nyamaa Lkhagvajav, Comitato Frà Giovanni da Pian di carpine, Proloco di Magione, Amministrazione comunale e altre organizzazioni del territorio, si devono la realizzazione di mostre, convegni e pubblicazioni, per la valorizzazione della figura di Fra Giovanni da Pian di carpine come ha ricordato anche il primo cittadino. Tra queste la traduzione dell’’“Historia Mongalorum” resoconto del viaggio fatto in Mongolia dal francescano tra il 1245/47. Del libro, nella duplice versione, è stato fatto omaggio a Papa Francesco.

Importante anche il suo rapporto con l’Università degli stranieri di Perugia. Fu con un accordo sottoscritto con l’istituzione universitaria dalla stessa Nyamaa Lkhagvajav e dall’allora sindaco di Magione, Massimo Alunni Proietti, che si è favorita la possibilità di frequentare questa istituzione da parte di studenti provenienti dalla Mongolia “Quando mi iscrissi all’Università per stranieri di Perugia – ha raccontato – ero l’unica studentessa in Italia proveniente da quel paese, oggi, solo nell’ateneo perugino, abbiamo trenta studenti mongoli.”

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img