spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img

A TrasimenoFumetto tavole originali di Lola Airaghi (Zagor) e Bruno Cannucciari (Lupo Alberto)

Da leggere

“Il fumetto importante strumento per la diffusione della cultura tra le giovani generazioni” ha commentato Luigi Rossetti, direttore programmazione, bilancio, cultura e turismo della Regione Umbria, intervenuto in rappresentanza dell’assessore regionale alla cultura Paola Agabiti alla presentazione del programma della manifestazione TrasimenoFumetto in programma dal 26 al 28 aprile negli spazi interni ed esterni del Museo della pesca e del lago Trasimeno.

Tre giorni dedicati al mondo del fumetto e dell’illustrazione che animeranno il piccolo borgo di San Feliciano, Magione (Pg) grazie ad una rete di collaborazioni che vede insieme al Comune di Magione, promotore dell’iniziativa, istituzioni, associazioni, scuole, biblioteche, esperti del settore.
Il festival – ha commentato l’assessore Vanni Ruggeri – offre un programma ricco di appuntamenti in grado di soddisfare un pubblico di tutte le età con mostre, panel specifici dedicati agli esperti del settore, laboratori per i più piccoli, una nutrita artist alley per incontrare le grandi firme del mondo del fumetto e dell’illustrazione. Tre giorni intensi in un palcoscenico straordinario come quello del Trasimeno, e in uno spazio, il Museo della pesca, che si conferma contenitore di importanti e diversificate proposte culturali.”

Alla presentazione sono intervenuti l’assessore alla cultura del Comune di Magione, Vanni Ruggeri, rappresentanti dell’organizzazione composta da Sistema Museo, Federica Volpi, proloco San Feliciano, Fabiola Marchesi, Biblioteca delle nuvole, Claudio Ferracci, Komunicareleditoria, Luigina Miccio, il fumettista Francesco Gaggia e l’illustratore Moreno Chiacchiera.
L’iniziativa ha il patrocinio della Regione dell’Umbria, del Gal Trasimeno Orvietano e dell’Unione dei comuni del Trasimeno e delle Terre del Perugino. Sono attive collaborazioni con il Circolo didattico di Magione e con il Nuovo istituto di design (NID) di Perugia.

OSPITI D’ONORE
Anche quest’anno due nomi d’eccezione di quella che viene definita la “nona arte”, metteranno in mostra il loro lavoro, attraverso tavole originali, nella mostra “Storie per immagini. Da Brendon a Zagor, da Lupo Alberto a Kraken”. Si tratta di Lola Airaghi e Bruno Cannucciari.
Lola Airaghi, prima donna ad aver disegnato storie di Zagor, vanta collaborazioni, per cui realizza tavole e illustrazioni, con diverse case editrici, quali Hazard Edizioni, Lizard Edizioni, Glamour Associated, Manor, Galaxy Press e Artigiani Delle Nuvole, Glénat Edizioni, Lo Scarabeo, Tunuè.
Bruno Cannucciari, uno dei più importanti collaboratori di Silver, racconta da oltre venti anni le storie di Lupo Alberto e del suo fantastico mondo firmando quasi 2.000 tavole del celebre personaggio. Ha illustrato libri e opuscoli per diversi editori tra cui Mondadori, Berlitz e De Agostini. In mostra anche alcune delle tavole originali del graphic novel Kraken.
I due artisti parleranno con il pubblico del loro lavoro in occasione dell’incontro previsto sabato 27 alle ore 10.30 nella sala barca del Museo della pesca.

LE MOSTRE
Oltre alla mostra in cui verranno esposte le tavole originali di Lola Airaghi e Bruno Cannucciari anche quest’anno la Biblioteca delle nuvole di Perugia apre i suoi preziosi archivi consentendo di poter ammirare delle vere rarità su un tema scelto annualmente dal curatore Claudio Ferracci. Titolo della mostra dell’edizione 2024 “Ventimila vignette sotto i mari. Avventure subacquee a fumetti”.
Novità di questa edizione la collaborazione con gli studenti del Nuovo istituto di design (NID) di Perugia che allestiranno la mostra “Fumetti d’acqua dolce” in cui racconteranno la loro visione del lago Trasimeno.

Nei tre giorni della manifestazione negli stand appositamente allestiti per l’artist alley sarà possibile vedere artisti professionali e semi-professionali esporre i propri lavori mentre disegnano dal vivo.
Presentazione di libri illustrati, fumetti e graphic novel, nei tre giorni dell’iniziativa, consentiranno al pubblico di confrontarsi con autori e autrici. Saranno presenti con le loro pubblicazioni: Serena Ferrero “SantaMatita”, venerdì 26 con “L’ultima estate al cimitero” Bao Publishing di cui ne parlerà con l’illustratrice Lucia Baldassarri. Sabato 27, Francesco Gaggia presenterà “Dog Kane Un detective esistenzialista I buoni e i cattivi” con l’intervento di Massimo Ferrari docente di letteratura e Linda Rebechini con il libro illustrato L’Incanto Edizioni Corsare.
Domenica 28 Francesco Cortonesi, scrittore e l’illustratrice Ambra Garlaschelli parleranno del loro fumetto Mocha Dick Edizioni Corsare con Giallo Giuman, Biblioteca delle Nuvole. Sualzo presenta Il Cavaliere inesistente Romanzo a fumetti ii Italo Calvino, Mondadori editore.

Momenti di approfondimento su diversi temi legati al fumetto con gli incontri in programma di sabato alle ore 16.30 con Claudio Ferracci della Biblioteca delle nuvole che interverrà su “Wonder woman – il fumetto è femmina” e domenica, alle ore 15.30, con gli studenti del Nuovo istituto di design (NID) di Perugia che parleranno su “Come raccontare il Lago Trasimeno a fumetti”.
Laboratori dedicati ai più piccoli sono in programma, nell’area esterna Museo della pesca, sabato alle ore 15.30, – AUTOBIO-GRAFIA. Raccontarsi attraverso l’autoritratto: come ci vedono e come ci vediamo con Lucia Baldassarri (Età 7 /11 anni) – e domenica 28 alle ore Ore 11.00 – A lezione di fumetto di Gaetano e Zolletta! Disegni, balloon e sorprese” con Silvia Vecchini e Sualzo (età 5/ 8 anni) – Prenotazione allo 075-8479261.
La manifestazione si chiude domenica 28 con la cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso Trasimeno Fumetto che quest’anno aveva come tema “Il Trasimeno tra storia e immaginazione”.

NOTE SUGLI OSPITI:

LOLA AIRAGHI – si è formata alla Scuola del fumetto di Milano. Nello stesso periodo ha pubblicato fumetti sul Corrierino, ad esempio una storia sul personaggio di Fantozzi nel 1993. Nel 1997 ha iniziato a lavorare per la Sergio Bonelli Editore. Per la Sergio Bonelli ha disegnato tre numeri della serie regolare e uno speciale di Legs Weaver. Successivamente ha realizzato sette numeri per la serie Brendon, ideata da Claudio Chiavarotti. Nel 2011 ha disegnato una storia pubblicata su Dylan Dog Color Fest su sceneggiatura di Paola Barbato, con la quale, nel 2012, ha anche realizzato il fumetto online Davvero.
Nel 2015 collabora nuovamente con Chiavarotti, essendo tra i disegnatori della serie Morgan Lost, di cui ha realizzato il numero 9, uscito nel giugno 2016.
Ha creato l’illustrazione per la copertina alternativa del secondo numero della miniserie Ut, pubblicata a maggio 2016. Ha inoltre collaborato con Fabio Celoni per la serie SmartComix e al volume della Edizioni BD Viva Valentina, presentato al Salone del libro di Torino nel 2016. Nel 2017 ha realizzato la copertina dello speciale di Brendon dal titolo Ritorno al Regno del Nonmai. Sempre nel 2017 lavora al Maxi Zagor n.31, su sceneggiatura di Moreno Burattini, per le tavole della storia “Brezza di luna”, prima donna a disegnare una storia di Zagor.
Sono del 2018 le copertine dello speciale Brendon n.15 “Il buio oltre le stelle” e n.16 “Nel tempo e nello spazio” e la locandina della rappresentazione teatrale “Incontro con Dante in Villa Reale” a Monza.
Nel 2019, per Rustbladerrecords, la copertina del disco della colonna sonora di Nino Rota per il film “Roma” di Federico Fellini, le viene assegnato il Premio per locandina dell’associazione “Fumetto e Arte”, fino al 2021 otto copertine per la collana “Viaggio nell’incubo” che la Gazzetta dello sport dedica a Dylan Dog. Tra gli ultimi lavori, ancora per la Brendon, la copertina dello speciale “Le ultime lacrime delle fate” e, su la sceneggiatura di Moreno Burattini, la storia “Fiore della notte” per il volume Zagor Darkwood Novels n.6

BRUNO CANNUCCIARI – nasce a Roma il 4 dicembre 1964. Esordisce giovanissimo sul mensile ComicArt riprendendo il personaggio di Yellow Kid in una storia un po’ folle e piena di colpi di scena. In seguito realizza, sulla stessa rivista, Franco§Bruno, storie sul mondo dei fumetti visto dietro le quinte, ritraendo nei due protagonisti se stesso e l’autore dei testi, il critico Franco Fossati. Assunto nel novembre del 1986 dal neonato quotidiano economico Italia Oggi come vignettista e illustratore, dirada per qualche tempo la produzione fumettistica ma perfeziona la sua tecnica. Alla fine del 1988 dà vita , sulle pagine del mensile Lupo Alberto, a Winny, un ragazzo di fantasia scatenata, dedicandosi prevalentemente alla realizzazione dl Lupo Alberto e la fattoria McKenzie. Ha pubblicato fumetti anche per L’isola che non c’è (Gli idronauti). Sempre da Silver, a metà degli anni Novanta, riceve l’incarico prestigioso di occuparsi delle tavole autoconclusive di Lupo Alberto, attività che prosegue tutt’ora firmandone quasi 2.000. Ha illustrato libri e opuscoli Mondadori, Berlitz, De Agostini, Sloow Food, Amministrazioni comunali e manifestazioni fumettistiche. Ha realizzato la serie “Megadeth” per Splatter (al momento ferma) e gli inchiostri di “Nirvana” di caluiri/Pagani pubblicato dalla Panini. Ha insegnato disegno presso la VLR Cartoon nell’ambito di un corso di formazione professionale per animatori patrocinato dalla Comunità Europea ed ha tenuto un corso di fumetto al Liceo artistico Caravillani di Roma.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img