spot_img
domenica 14 Luglio 2024
spot_img

Da domenica gli “Sguardi” al festival IdeeMusicali

La settima edizione dell’appuntamento dedicato alla musica da camera, sempre aperto alle contaminazioni e alle novità

Da leggere

“Sguardi” è il tema della settima edizione di “IdeeMusicali”, la rassegna concertistica dedicata alla musica da camera organizzata dall’associazione “Gli Insensati”, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Castiglione del Lago che inizia domenica 4 febbraio e prevede cinque appuntamenti fino al 24 marzo, tutti ospitati nella Sala della Musica “Franco Marchesini” di via Buozzi a Castiglione del Lago. Come ogni anno le proposte sono varie e ricche di suggestioni, con collaborazioni e contaminazioni tra varie forme artistiche. «Gli “sguardi” ai quali fa riferimento il titolo – spiega Margherita Sanchini dell’associazione Gli Insensati – sono appunto quelli che accomunano tutte le arti: quelli tra i musicisti di un quartetto e quelli tra i danzatori, così come quelli tra pubblico e artisti sul palco e poi gli sguardi dell’artista sul mondo. Negli anni il festival è cresciuto, diventando un appuntamento fisso per gli amanti della musica classica e non solo, vista la natura della rassegna che nasce come stagione di musica da camera classica, ma aperta alle contaminazioni e alle novità».
La cornice di tutti i concerti è la Sala della Musica “Franco Marchesini” a Castiglione del Lago, che ha ospitato tutte le edizioni, presso la sede della Scuola di Musica del Trasimeno, legame tra le origini dei tre ideatori Damiano Babbini, Catherine Bruni e Margherita Sanchini e il festival “IdeeMusicali”.

Gli Insensati è un’associazione di promozione sociale nata per iniziativa dei tre musicisti con l’intento di creare eventi musicali nel territorio di Castiglione del Lago e del Trasimeno in generale. I tre si sono formati presso la Scuola di Musica del Trasimeno che ospita, nella Sala Franco Marchesini, tutti gli eventi: è qui, a Castiglione del Lago e nel Trasimeno, che intendono investire energie, come forma di restituzione a un territorio che gli ha dato tanto. Ognuno di loro ha la sua carriera da musicista e da docente ma a muovere le loro “idee musicali” è la convinzione che questi luoghi possano e debbano diventare un polo culturale d’eccellenza del comprensorio del Trasimeno e dell’Umbria intera.
«Originalità, gusto, passione e professionalità sono le qualità che caratterizzano, stagione dopo stagione, la proposta artistica della rassegna promossa dagli Insensati. L’Amministrazione comunale – afferma la vicesindaco Andrea Sacco – riconosce il valore artistico e culturale della proposta e la sostiene con orgoglio, consapevole che l’investimento sulla cultura sia un investimento che promuove lo sviluppo economico, sociale e collettivo di un territorio, oltre a preservare e valorizzare il patrimonio culturale anche per le generazioni future».
Anche quest’anno tanti artisti si avvicenderanno sul palco, uno fra tutti Enzo Turriziani, primo trombone dell’Opera di Stato di Vienna e dei Wiener Philarmoniker, una delle più note e prestigiose orchestre del mondo. Sarà proprio il maestro Turriziani a tenere un master il 13 e 14 febbraio: l’aspetto formativo è infatti fondamentale per l’attività dell’associazione.
Ad aprire la stagione domenica 4 febbraio alle 18 sarà il Duo Narthex, composto da Maria Chiara Fiorucci (arpa) e Andrea Biagini (flauto) con Trasfigurazioni: saranno eseguite opere di autori italiani e francesi del 900 e contemporanei.

Eccezionalmente di martedì, il 14 febbraio alle 21, Enzo Turriziani, primo trombone dei Wiener Philramoniker, proporrà un recital per trombone, accompagnato al pianoforte da Desirée Scuccuglia, con musiche di Stjepan Šulek, Eugène Bozza e Claude Debussy.
Si prosegue domenica 3 marzo alle 18 con gli stessi Insensati & Friends con “En mouvement”, un omaggio a Gabriel Fauré e con la speciale presenza di Alessandro Mosca al pianoforte e dei danzatori Livia Da Soghe e Luciano Muzzolese in collaborazione con la “Compagnia Francesca Selva” e con il “Consorzio Coreografi Danza d’Autore”.
Domenica 17 marzo alle 18 sarà la volta di “The Bass Gang” con “Le basse stagioni e altre bizzarrie”. The Bass Gang è un poker composto da quattro dei migliori contrabbassisti italiani, Amerigo Bernardi, Alberto Bocini, Andrea Pighi e Antonio Sciancalepore, che proporranno uno spettacolo che andrà dal rock alla musica classica, da Bach a Santana.
IdeeMusicali si chiuderà con uno sguardo al futuro, domenica 24 marzo con l’Ottetto di Mendelssohn che unirà il Quartetto Ascanio e i giovani studenti della Scuola di Musica del Trasimeno e dell’Istituto di Musica H.W. Henze di Montepulciano.
Per informazioni: insensati@yahoo.com, www.insensati.com e ai numeri telefonici 3391222159 e 3494004620. Il prezzo del biglietto dei concerti è fissato a 10 euro, mentre il biglietto ridotto, per minori di 12 anni e allievi della Scuola di Musica del Trasimeno, costa 5 euro.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img