spot_img
mercoledì 28 Febbraio 2024
spot_img

Forza Italia vs. Sinistra: la battaglia sull’ex Aeroporto Eleuteri di Castiglione del Lago

Da leggere

L’ex aeroporto Eleuteri di Castiglione del Lago, una risorsa per il territorio dove la sinistra ha fallito, secondo Forza Italia, va trasformata in un’opportunità di sviluppo con il coinvolgimento di imprese e associazioni. Milioni di euro sono stati spesi inutilmente per l’acquario del Trasimeno, poi smantellato, progetti Life-Nature, convegni, consulenze per realizzare un complesso naturalistico-storico alle porte del capoluogo la cui gestione, secondo gli impegni del comune, non doveva gravare sulle casse pubbliche. È arrivato il momento di fare chiarezza sulle responsabilità di questi sperperi e prossimamente la Regione si recherà a Castiglione del Lago perché il centrodestra vuole un segno di discontinuità su quell’area dove sono state impegnate ingenti risorse pubbliche: finanziamenti Europei, Regionali e mutui del comune le cui rate impegneranno a lungo le future generazioni.

Su quell’area, Forza Italia già ai tempi del Documento Programmatico al nuovo Piano Regolamento approvato con Deliberazione di consiglio comunale numero 2 del 2 Febbraio 2009, aveva individuato delle scelte, che la sinistra, per miopia politica e perché la proposta proveniva dall’opposizione, non accolse. Se andiamo a rileggere integralmente l’intervento in delibera veniva detto da Forza Italia sull’ex aeroporto: “rivedere i confini del Parco del Trasimeno, limitandolo al tracciato della pista ciclabile, riconversione dell’acquario e recupero dell’intera area anche con l’intervento di privati attraverso bandi di projet-financing appropriati.”

Questo per dare una soluzione al passo con i tempi ed imprimere un segno di discontinuità nell’impegnare solo risorse pubbliche che arrivavano con il contagocce, ed il comune doveva ricorrere ad ulteriore indebitamento, a discapito del restante territorio. Se poi andiamo a vedere il piano acustico comunale, come si concilia l’inserimento in quarta classe dell’ex-aeroporto, Parco del Trasimeno, per il fatto che lì esiste una pista per aereoplani da turismo, quando i Parchi per normativa devono prevedere la classe acustica prima? Se l’ex-aeroporto è inserito in un’area sottoposta a normative dei Parchi naturalistici non può consentire la presenza di manifestazioni o atterraggio di aerei. Noi vogliamo dare una soluzione a quell’area rivedendo, come detto, i confini del Parco, per dare prospettive di sviluppo nell’interesse di tutto il territorio. Là dove la sinistra ha fallito, Forza Italia e il centrodestra vogliono imprimere un segno di discontinuità nell’interesse della comunità.

Pierina Lodovichi, Coordinamento comunale di Forza Italia

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img