spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img

Tanta partecipazione all’iniziativa “Angelo in campo” in ricordo del giovane Petrit

Da leggere

Il campo sportivo di Magione è stato teatro di un momento commovente di unione e solidarietà in ricordo di Petrit Jashari, l’autotrasportatore di 22 anni residente a Magione, morto tragicamente in un incidente stradale lo scorso gennaio sulla strada per Cantiano. La famiglia di Petrit ha trasformato il proprio dolore in un’opportunità per aiutare gli altri, organizzando la partita di beneficenza “Angelo in campo”. L’iniziativa ha riscosso grande partecipazione e il ricavato è stato devoluto al Comitato Daniele Chianelli.

Presente all’evento il vicesindaco Massimo Lagetti, che ha sottolineato l’unione familiare e l’altruismo dimostrato dalla famiglia di Petrit. La partecipazione affettuosa delle persone presenti ha mostrato il sostegno e l’affetto nei confronti della famiglia del giovane scomparso.

Petrit Jashari amava il calcio e praticava il ruolo di portiere. La sua breve ma intensa carriera calcistica ha visto i primi passi con il Magione, sotto la guida di mister Adelmo Biselli, e poi ha proseguito nelle formazioni giovanili dell’Arezzo Calcio, A.S. Gubbio 1910 e Robur Siena.

La sorella del giovane scomparso, Erghela, ha ringraziato commossa tutte le persone presenti, l’amministrazione, i parenti e gli amici che hanno partecipato all’evento, rendendo omaggio alla memoria di Petrit e condividendo il messaggio di solidarietà e amore che questa iniziativa ha trasmesso a tutta la comunità di Magione.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img