spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img

Festa del Tulipano, ultimi ritocchi per l’edizione 54

Da leggere

E’ in dirittura d’arrivo la fase di preparazione dell’edizione numero 54 della tradizionale e attesissima “Festa del Tulipano” di Castiglione del Lago, che quest’anno si svolgerà dal 25 aprile al 1° maggio. Mentre i volontari dell’Associazione “Eventi Castiglione del Lago” sono alle prese con il perfezionamento del programma e l’ultimazione dei carri allegorici che ancora una volta celebreranno la primavera, portando la cittadina lacustre alla ribalta nazionale e non solo, sono ormai ufficiali le date delle tre parate che rappresentano il momento clou dell’evento. Due quelle diurne, giovedì 25 e domenica 28 aprile; una, forse la più coinvolgente e suggestiva, quella serale, prevista per martedì 30, complice il ponte del Primo Maggio.

Oltre alla programmazione delle sfilate, destinate a convogliare su Castiglione migliaia di visitatori e turisti (sono già più di 80 gli autobus allestiti attraverso i vari tour operator nazionali) un altro punto fermo per la struttura organizzativa presieduta da Marco Cecchetti è la prosecuzione della partnership con l’associazione “I Borghi più belli d’Italia”, dopo la più che positiva esperienza del 2023: anche quest’anno la sfida sarà quella di rappresentare sui carri realtà simili a quella castiglionese, per tradizione e caratteristiche geografiche. E non è un caso che il tema prescelto sia quello dell’acqua: dal Trasimeno al lago Maggiore e quello di Garda o al bacino vulcanico di Nemi nel territorio dei Castelli Romani il passo sarà brevissimo, senza mancare di aprire una finestra anche sull’Umbria stessa dedicando la scena a Bevagna con il suo Mercato delle Gaite e soprattutto il fiume Clitunno, corso d’acqua che l’attraversa per poi confluire dopo una piccola ma deliziosa cascata nel Teverone. Quattro regioni, appunto Piemonte. Lombardia e Lazio oltre all’Umbria, per suggellare altrettanti gemellaggi con piccole realtà territoriali – lo scorso anno fu la volta di Gradara (PU), Poppi (AR), Castel San Pietro Romano (RM) e Pacentro (AQ) – e ampliare il progetto, condiviso dal presidente de “I Borghi” Fiorello Primi, di intraprendere scambi culturali e importanti relazioni all’insegna delle tradizioni e delle bellezze delle cittadine italiane più caratteristiche.

Tornando alla “Festa del Tulipano”, che lo scorso anno il Ministero della Cultura tra i 27 eventi più importanti del Patrimonio Immateriale nazionale, sono state confermate le numerose iniziative che faranno da significativo corollario alle sfilate. A cominciare dalla quinta edizione del “Trasimeno Rosé Festival”, in collaborazione con il Consorzio Tutela vini Colli del Trasimeno, per un viaggio nelle eccellenze enologiche del territorio; il “Giardino dei Tulipani” e la “Fiera del Fiore” in cui immergersi in una distesa di infinite qualità di tulipani; l’immancabile “Taverna & Bar del Poggio” con le specialità lacustri e non solo; numerose iniziative per i bambini (dai gonfiabili alla ruota panoramica) e il tradizionale “Picnic del Poggio” del Primo maggio con l’incantevole vista sul Lago Trasimeno. Considerata la rilevanza nazionale della manifestazione, tutti gli eventi saranno presentati a Roma giovedì 11 aprile nella sede nazionale dell’ANCI.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img