spot_img
sabato 20 Aprile 2024
spot_img

A Magione il riconoscimento “Città che legge” per il biennio 2020/2021

Da leggere

Dopo la candidatura presentata a gennaio, il Comune di Magione ha ottenuto la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020/2021: un prestigioso riconoscimento attribuito dal Centro per il libro e la lettura (istituto autonomo del MiBACT Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore) che, d’intesa con Anci, intende valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio.

Magione risulta uno dei 7 municipi dell’Umbria, nella fascia dei comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti, inseriti nell’elenco nazionale, che conta attualmente le 858 amministrazioni in possesso degli specifici requisiti richiesti (accesso al libro attraverso biblioteche pubbliche, presenza di librerie, organizzazione di rassegne e festival letterari, adesione ai principali progetti nazionali di promozione della lettura, impegno strategico con le istituzioni scolastiche territoriali e sinergia con l’associazionismo culturale locale).

“Nelle prossime settimane – fa sapere Vanni Ruggeri, assessore alla cultura – si dovrà dar corso alla sottoscrizione del “Patto locale per la lettura”, uno strumento di governance delle politiche di promozione del libro e della lettura volto alla creazione di una rete territoriale strutturata, fondata su un’alleanza di scopo tra tutti i protagonisti della filiera culturale: amministrazioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, istituzioni scolastiche, imprese private, associazioni culturali e di volontariato. L’inserimento nell’elenco nazionale “Città che legge” consentirà al nostro Comune di accedere a fondi statali specifici legati alla promozione culturale, nonché di partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura pubblicherà per assegnare contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli”.

“Un attestato importante – commenta Ruggeri – che testimonia la qualità del lavoro svolto nelle tante iniziative promosse o patrocinate in questi anni (dal programma Nati per Leggere alle attività de IlMaggioDeiLibri fino al Premio Vittoria Aganoor e al Festival delle corrispondenze), ma che soprattutto suggella l’impegno di quanti, durante i mesi di lockdown, hanno garantito la continuità di proposte e contenuti, animando le iniziative social #Covidicultura e #Bastaleggere! Un riconoscimento, infine, che giunge a corollario di importanti investimenti strutturali e strumentali, realizzati anche grazie a specifici fondi comunitari, che trasformeranno nel breve termine spazi e funzioni della Biblioteca Comunale di Magione Vittoria Aganoor Pompilj”.

Trasimenonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img