spot_img
martedì 27 Febbraio 2024
spot_img
- Advertisement -spot_img

CATEGORY

ECONOMIA

Il Grièco, vino delle Terre del Carpine, arriva in Mongolia

Bottiglie dell’etichetta Grièco prodotte dalla Cantina Terre del Carpine con sede a Magione, su cui è rappresentata l’immagine di Fra Giovanni da Pian del...

“Experience Trasimeno”, incontro online per il turismo di Panicale

Nell’ambito del Fondo di cofinanziamento dell’offerta turistica e POR – FESR 2014-2020 (Azione 8.7.1 della Regione Umbria – Avviso volto al sostegno alla realizzazione...

A Città della Pieve nasce il “Mercatino del Perugino”

“Un'iniziativa fortemente voluta dall'Amministrazione Comunale per promuovere e valorizzare le produzioni del territorio, migliorare la qualità della vita dei cittadini e salvaguardare l'ambiente, creando...

Bar e ristoranti, si riparte dall’ampliamento degli spazi pubblici esenti da Tosap

Ampliamento di spazi pubblici esenti da Tosap per consentire a bar e ristoranti di poter ripartire. Questa è la proposta che l’amministrazione comunale di...

Vino e maltempo, Fedagripesca-Confcooperative: “In Umbria danni fino all’80% della produzione”

Il brusco e persistente abbassamento delle temperature della scorsa settimana si sta abbattendo come una mannaia sul comparto vitivinicolo regionale già seriamente provato dagli effetti della pandemia dell’ultimo anno. E così “dai risultati dei rilevamenti effettuati dai tecnici delle Cantine Cooperative aderenti sembra realistico prevedere fin d’ora che in meno di 24 ore sia andato i fumo il 50% della produzione vitivinicola regionale, con punte dell’80% sulle uve precoci come lo Chardonnay ma anche sul Grechetto, sul Trebbiano e sul Sangiovese”. A sostenerlo è il Direttore Regionale di Fedagripesca-Confcooperative, Lorenzo Mariani che, ricordando come Confcooperative associ la totalità delle Cantine Cooperative aventi sede legale in Umbria, con 2.500 soci produttori operanti in tutte le aree vitivinicole della nostra regione da Orvieto a Montefalco, dal Trasimeno ai Colli Martani, a quelli Perugini fino all’Altotevere, non ha dubbi

Cardinali (Fipe Confcommercio): “Riaperture dal 26 aprile, una prima positiva risposta!”

L’annuncio del premier Draghi della riapertura di ristoranti e bar dal prossimo 26 aprile, seppure all’aperto e dove i dati lo consentiranno, è stata accolta con favore dagli imprenditori umbri di Fipe Confcommercio, protagonisti di una manifestazione di protesta a Perugia anche lo scorso 13 aprile proprio per chiedere, tra le altre cose, una data certa per ripartire e per riappropriarsi del proprio futuro. “Dovremo aspettare di vedere nel dettaglio il provvedimento del governo – commenta il presidente di Fipe Umbria Confcommercio Romano Cardinali – ma l’annuncio di Draghi ci sembra un importante passo in avanti. Abbiamo la sensazione di aver imboccato un tunnel; la speranza è che sia breve e che presto potremo vedere la luce. Questo provvedimento – aggiunge Cardinali - ci era stato preannunciato tre giorni fa dal ministro Giorgetti nell’incontro a margine dell’Assemblea nazionale Fipe con una nostra delegazione, che aveva prop

Dalla Germania alla Polonia fino ai Paesi Bassi e al Belgio. “Un nuovo sentiero del Consorzio Urat”

Quando sarà possibile venire in Italia? Le vostre strutture sono pronte a prendere prenotazioni? Queste alcune delle domande poste al Presidente del Consorzio Urat...

“Vogliamo una data per ripartire.” La protesta dei ristoratori Fipe Confcommercio

L’Umbria della ristorazione è scesa in piazza per chiedere alla politica, a tutti i livelli, tutta l’attenzione che il settore dei pubblici esercizi merita e di cui ha bisogno. Imprenditori del settore ristorazione e bar ha infatti animato un presidio in piazza Italia, a Perugia, per ricordare alla Regione Umbria e alle istituzioni locali la necessità di un impegno concreto e non più dilazionabile. Una piccola delegazione di imprenditori è stata ricevuta a Palazzo Cesaroni. Gli imprenditori hanno così potuto esporre le loro richieste in presenza di Vincenzo Bianconi, Tommaso Bori, Thomas De Luca, Paola Fioroni, Andrea Fora, Valerio Mancini, Eleonora Pace, Stefano Pastorelli, Marco Squarta. Tutti i consiglieri hanno dichiarato disponibilità nei confronti delle richieste delle imprese Fipe Umbria e hanno impegnato la Regione a lavorare concretamente su questo fronte. A rischio, è stato ribadito dagli imprenditori Fipe, ci sono almeno 1.50

I lavoratori agricoli protestano in piazza: “Noi dimenticati in decreto Sussidi”

Protesta dei lavoratori agricoli che ha Perugia si sono ritrovati in piazza Italia sottolineato che pur essendo stati "quelli che durante tutto il periodo della pandemia hanno consentito di portare frutta e verdure sulle tavole degli italiani e degli umbri" sono stati ora "clamorosamente dimenticati prima dal governo Conte e ora da quello Draghi, che nel decreto Sussidi non ha previsto alcun sostegno". In Umbria sono circa 14 mila gli impiegati del settore, 11mila in provincia di Perugia e 3 mila in quella di Terni. Tra le richieste dei sindacati al governo, in particolare, il riconoscimento per l'anno 2020 delle stesse giornate di lavoro del 2019 e l'introduzione del bonus per i lavoratori stagionali agricoli insieme alla sua compatibilità con il reddito di emergenza. A Perugia - riferisce una nota della Cgil - una delegazione sindacale è stata ricevuta dal prefetto Armando Gradone, che ha ascoltato le ragioni della mobilitazione. Questa - è st

Mobilitazione di bar e ristoranti, Fipe Umbria: “Vogliamo una data per ripartire”

La parola d’ordine è una sola: “Vogliamo ripartire”. Con questo obiettivo, Fipe Umbria, la maggiore organizzazione di rappresentanza degli oltre 5 mila bar e...

Banca Centro Toscana Umbria compie un anno, un bilancio positivo

Banca Centro Credito Cooperativo Toscana Umbria festeggia positivamente il suo primo anno di vita. Dai primi dati la banca, nata dall’aggregazione tra Banca Cras e Bcc Umbria, chiude l’esercizio 2020 con un utile superiore a un milione di euro, nonostante gli effetti economici correlati alla pandemia e l’introduzione delle nuove regole sui deteriorati. Cresce la raccolta totale che si attesta ad oltre 2,15 miliardi di euro, le erogazioni di nuovo credito ammontano a oltre 175 milioni di euro, gli indicatori patrimoniali si mantengono nelle medie alte del sistema a conferma dei risultati gestionali. Insieme alla consueta assistenza finanziaria a famiglie ed imprese dei territori di riferimento, prosegue l’importante strategia di presidio dei rischi globali ed in particolare sugli npl anche attraverso strumenti come le cessioni ‘gacs’ e le politiche prudenziali sui coverage dei crediti deteriorati che tengono conto anche degli scenari covi

Centrale Enel di Pietrafitta, la rsu: “Il recovery plan è un’occasione da non perdere”

“Dopo anni di annunci chiediamo alle istituzioni, regionali e nazionali, e alla politica tutta un segnale chiaro per il rilancio della centrale Enel di...

Confcommercio Trasimeno: “Lady chef Giuseppina Mariotti è una risorsa per il nostro territorio”

In un momento così difficile per la ristorazione italiana, c’è qualcuno che vince sfide importanti. E’ Giuseppina Mariotti del Ristorante Il Casale di Paciano,...

“Lavoro senza sosta in pandemia, ora il giusto contratto”, sciopero dei lavoratori della logistica

Adesione praticamente totale in Umbria allo sciopero indetto lunedì dagli addetti del settore spedizioni, merci e logistica. Lo riferisce la Filt-Cgil facendo il resoconto della giornata di mobilitazione proclamata dai sindacati dopo la rottura del tavolo nazionale per il rinnovo del contratto, scaduto da 15 mesi e che interessa almeno 10mila lavoratori in Umbria. Lo sciopero è stato accompagnato da un presidio, tenuto presso la sede della Sda di Corciano. "Nell'ultimo anno di pandemia non ci siamo fermati un attimo - hanno detto i lavoratori - con un impegno anche di 12-13 ore al giorno. Ma mentre le aziende si sono arricchite e hanno moltiplicato i profitti, a noi non viene riconosciuto un aumento dignitoso e nemmeno i diritti che ci spettano". Tra le richieste alla base dello sciopero c'è anche quella di stabilizzare il numeroso personale precario: "Con questa grande dimostrazione di forza e compattezza - afferma Ivano Bruschi, della Filt Cg

Pietrafitta e Bastardo: ENEL investe nei poli energetici innovativi e sostenibili

In riferimento al dibattito sul futuro dei siti industriali di Bastardo e Pietrafitta, Enel conferma anzitutto la volontà di investire su entrambi gli impianti...

Confcommercio Umbria: “Il decreto Sostegni è insufficiente, fateci lavorare!”

“L’arrivo dell’atteso decreto Sostegni del governo Draghi ha purtroppo suscitato ancora una volta insoddisfazione e frustrazione tre imprenditori e professionisti. Le indispensabili attività di contrasto alla pandemia devono andare di pari passo con la difesa del tessuto produttivo fino al momento della ripartenza. Ma con questi aiuti non ce la possiamo fare. L’unico modo per aiutare veramente le imprese è farle lavorare. Il nostro appello è rivolto a Regione e Governo: fateci lavorare!”. Giorgio Mencaroni, presidente di Confcommercio Umbria si fa così portavoce delle migliaia di imprese umbre che stanno pagando un conto pesantissimo alla pandemia, ma che non vogliono arrendersi e chiedono, in sicurezza, di poter ripartire. “Per quanto riguarda il contrasto alla pandemia – sottolinea il presidente di Confcommercio Umbria - bisogna accelerare il più possibile i tempi della campagna di vaccinazione evitando, però, l’adozione di s

Pieve “Città dello zafferano”, ecco la nuova segnaletica del circuito nazionale

Presentata mercoledì pomeriggio la nuova “identità visiva” di Città della Pieve quale “Città dello Zafferano”. Di fronte ad uno dei cartelli appena installati, il...

Valnestore, Cgil: “Territorio dimenticato anche nel recovery plan regionale”

Riaccendere i riflettori sulla Valnestore, territorio duramente provato da una crisi profonda, sia da un punto di vista ambientale, che da quello economico ed...

Tassa rifiuti in Umbria, Confcommercio: “I costi non calano nonostante le attività chiuse per il Covid”

“La tassa rifiuti TARI continua a rappresentare per le imprese del nostro territorio un peso insostenibile e spesso ingiustificato, se si considerano le iniquità...

Lavoro, sblocco dei licenziamenti: “Per le aziende riqualificazione e formazione saranno sempre più strategiche”

Il blocco dei licenziamenti non durerà per sempre. Per questo servirà una strategia che possa agevolare il dialogo tra imprese e lavoratori. Partendo da questa premessa, nasce la collaborazione tra l’agenzia di intermediazione e società di consulenza Somministrazione lavoro srl di Perugia e Confimi Industria Umbria, che hanno promosso un’indagine online alle aziende associate alla Confederazione dell’industria manifatturiera italiana dell’impresa privata del territorio regionale. Le domande rivolte alle realtà imprenditoriali umbre vertono su due interrogativi: sollevare o assumere nuovo personale e di quali figure professionali necessitano. “Una volta raccolti questi dati – spiega Giulia Rosi, socio amministratore e direttore generale di Somministrazione lavoro srl –, stileremo una statistica, che ci permetterà di avere una fotografia reale del panorama umbro”. L’iniziativa sarà poi il prosieguo di un webinar con le aziende

PagoPA Magione, ecco i servizi che già si possono pagare da casa

Trasparenza, sicurezza e semplificazione. Questi i motivi principali alla base del sistema PagoPa tramite cui, accedendo dal sito del Comune di Magione, è possibile...

Umbria-GO per tutto il 2021, Melasecche: “Un sistema integrato di trasporto pubblico”

Proseguirà anche nel 2021 il servizio di integrazione tariffaria Umbria.GO, attivato nel 2017 dalla Regione dell’Umbria con Trenitalia e Busitalia Sita Nord. Lo ha...

Welfare di comunità, partita la lotteria solidale “Trasimeno fatto a mano”

Una lotteria “solidale” con in palio i prodotti artigianali provenienti dai laboratori museali della zona lacustre. A conclusione delle attività proposte nell’ambito del Progetto...

Ristori covid e HoReCa: a Magione penalizzato un settore economico fondamentale

L’amministrazione comunale vicina agli imprenditori del settore Ho.Re.Ca – acronimo di Hotellerie-Restaurant-Café – scesi in piazza a Roma per chiedere sostegno in un grave...

Allevamenti suini: Confagricoltura favorevole all’ampliamento nel rispetto della normativa

Confagricoltura Umbria, fa sapere il presidente della sezione zootecnica Matteo Pennacchi, è favorevole alla modifica del regolamento comunale voluta dalla Giunta di Castiglione del...

Crisi d’impresa, in Umbria la nuova Task Force che segnala i fattori di rischio

Varata in Umbria la nuova Task Force per la gestione delle crisi d'impresa. Il progetto è stato al centro di un incontro fra l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Michele Fioroni e i segretari regionali dei sindacati. La Task force sarà composta dagli uffici regionali, la finanziaria Gepafin, Sviluppumbria e le agenzie regionale e nazionale per le politiche del lavoro Arpal e Anpal. Due le modalità che porteranno all'attivazione del gruppo di lavoro: in caso di crisi conclamata, con l'apertura dei tavoli nazionali e regionali; oppure in presenza di una situazione identificata come rischiosa, che porterà all'apertura del tavolo regionale su richiesta diretta dell'imprenditore, su segnalazione delle organizzazioni sindacali e datoriali o delle istituzioni locali. "Un progetto - afferma l'assessore Fioroni - che segna un forte cambio con il passato e punta a implementare nuove modalità per identificare quelle situazioni che possono tras

Povertà: sempre più famiglie si rivolgono alla Caritas, l’impegno a Magione

La crisi economica che sta interessando sempre più famiglie anche nel comune di Magione trova nella Caritas un altro punto di sostegno per superare...

Borse di studio Banca Centro, cerimonia virtuale per 26 studenti

La cerimonia virtuale per l’assegnazione di 26 borse di studio di Banca Centro a diplomati e laureati dell’Umbria si è svolta ieri, martedì 9...

Zona rossa: da Confcooperative forti preoccupazioni per tutta l’Umbria

Confcooperative Umbria leva il grido d’allarme delle imprese cooperative umbre a seguito della riunione del proprio Direttivo e l’entrata in vigore dell’Ordinanza della Presidente...

Lavoro, importanti novità e sgravi fiscali per le assunzioni: le offerte della settimana

Importanti novità e misure previste nella Legge bilancio 2021. A renderlo noto sono Roberto Girolmoni e Giulia Rosi, soci dell’agenzia di intermediazione e società di consulenza, Somministrazione lavoro srl di Perugia. “La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto incentivi per le assunzioni effettuate tra il primo gennaio 2021 ed il 31 dicembre 2022 di giovani al di sotto dei trentacinque anni, che non abbiamo mai avuto un contratto a tempo indeterminato o a termine presso qualsiasi datore di lavoro – spiega Rosi, socio amministratore e direttore generale –, e di donne che abbiamo compiuto il cinquantesimo anno di età e siano disoccupate da almeno sei mesi e appartenenti ad aree svantaggiate oppure prive di impiego almeno sei mesi e appartenenti a settori con disparità uomo e donna”. “Se da un lato le agevolazioni suscitano sicuramente interesse, in un momento di crisi non solo pandemica – sottolinea Girolmoni, presidente dell’agen

Economia, a Magione apre un nuova attività commerciale

Non si ferma a Magione l’apertura di nuove attività. Dopo i fumetti, l’abbigliamento, il settore alimentare e dei tabacchi l’ultima è un nuovo negozio...

Apre un deposito Amazon a Magione: aperte le posizioni manageriali

Amazon ha annunciato oggi l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a Magione, in provincia di Perugia. La nuova struttura sarà operativa a partire...

Economia: fondi alle imprese che investono sul territorio di Paciano

Contributi a fondo perduto per le imprese che investono nel centro storico o che puntano all’innovazione. Il Comune di Paciano ha pubblicato un Bando di...

Magione, prosegue l’attività della storica tabaccheria del centro storico

Prosegue grazie all’impegno di una giovanissima mamma di 24 anni, Emma Cardinali, l’attività della tabaccheria, in corso Marchesi. Aperta come sale e tabacchi nel...

Giorgio Mencaroni è il presidente della nuova Camera di Commercio dell’Umbria

Si è insediato il consiglio camerale della nuova Camera di commercio dell'Umbria. I componenti sono 33, e la nomina è stata decretata dalla Giunta regionale dell'Umbria, con atto presidenziale sottoscritto il 13 gennaio 2021. Espressione delle associazioni imprenditoriali e di categoria i membri del consiglio rappresentano tutti i settori di attività economica, Agricoltura, Artigianato, Industria, Commercio, Turismo, Trasporti, la Cooperazione. Siedono in consiglio - spiega una nota dell'ente camerale - anche i rappresentanti di altre componenti della società civile: il mondo del credito, le organizzazioni sindacali, le rappresentanze dei consumatori, le libere professioni. "Quella di oggi è una giornata importante, che segna l'inizio di una nuova esperienza istituzionale, che fonde nella Camera di commercio dell'Umbria le storie di due enti camerali dalla vita secolare: la Camera di commercio di Perugia e la Camera di Commercio di Terni. La C

ASSOGAL Umbria, Eridano Liberti è il nuovo presidente

Eridano Liberti, Presidente del GAL Media Valle del Tevere e Sindaco di Torgiano, è il nuovo Presidente di ASSOGAL UMBRIA; eletto nella seduta del 21 gennaio 2021, succede a Giuliana Falaschi, Presidente del GAL Alta Umbria. L’ASSOGAL è l’associazione che riunisce i cinque Gruppi di Azione Locale umbri e ha come obiettivo la realizzazione di iniziative comuni e di progetti di cooperazione territoriale tra le aree dell’Alta Umbria, Media Valle del Tevere, Valle Umbra-Sibillini, Trasimeno-Orvietano e Ternano. Le cariche dell’associazione sono a titolo onorifico e l’incarico di Presidente è ricoperto a rotazione dai presidenti dei cinque GAL.
Sono onorato di ricoprire questa carica – ha dichiarato Eridano Liberti – e mi impegnerò a guidare ASSOGAL UMBRIA con impegno e con l’entusiasmo che riservo ad ogni nuova sfida.
"Le risorse comunitarie - dichiara il neo-presidente - rappresentano lo strumento più i

Grancasa, i sindaci di Corciano e Magione: “I licenziamenti non passino sotto silenzio”

"I licenziamenti e la crisi di Grancasa non passino sotto silenzio. L'attenzione delle istituzioni e delle parti sociali rimanga alta. Il numero considerevole di dipendenti coinvolti, tutelati da un solo anno di cassa integrazione e ancora lontani dalla pensione, merita un forte impegno della Regione Umbria in termini di politiche attive del lavoro. Come sindaci di Corciano e Magione siamo al loro fianco in questo difficile epilogo per uno dei luoghi commerciali più conosciuti e apprezzati del territorio". Cristian Betti, sindaco di Corciano, comune dove ha sede il negozio Grancasa, e Giacomo Chiodini, sindaco di Magione, territorio di confine con molti concittadini tra il personale addetto, lanciano un appello affinché "gli oltre 30 licenziamenti del negozio di Taverne restino centrali nelle questioni sul lavoro". "La situazione occupazionale in Umbria – sottolineano i sindaci di Corciano e Magione – è critica. A causa d

Somministrazione lavoro srl è alla ricerca di varie figure professionali

L’agenzia di intermediazione e società di consulenza Somministrazione lavoro srl è alla ricerca di varie figure professionali nel settore metalmeccanico, nel commercio all’ingrosso, nel...

Saldi invernali, in Umbria si parte domani 9 gennaio

Tutto pronto per l’avvio dei saldi invernali 2021. La Regione Umbria ne ha infatti fissato l'avvio al 9 gennaio. Come sempre, i saldi avranno una durata di 60 giorni e si concluderanno il 10 marzo prossimo. “Si tratta di un appuntamento sempre importante per le nostre imprese, ma quest’anno lo sarà ancora di più”, commenta Carlo Petrini, presidente di Federmoda Umbria Confcommercio. I consumatori hanno la possibilità di poter contare su una offerta ricca ed importante, con sconti molto alti e appetibili da subito. Noi confidiamo molto sulla risposta positiva da parte dei nostri clienti, perché le imprese di questo settore stanno soffrendo in modo pesantissimo le conseguenze delle restrizioni imposte dalla pandemia e hanno bisogno di liquidità per poter sopravvivere oltre l’emergenza che ci ha travolto". "È vero che anche il 2021 - prosegue Petrini - si è aperto all’insegna dell’incertezza, che sta condizionando ogni momento de

Umbria sempre più “anziana”, sindacati pensionati: trasformare il welfare per combattere lo spopolamento

In Umbria gli over 70 sono quasi 173mila, in pratica l’intera popolazione di Perugia. La nostra è la terza regione in Italia per età media più alta (ben oltre i 47 anni) e la tendenza all'invecchiamento è in aumento, in particolare per i cosiddetti “grandi anziani”, over 80 e over 90, che sono anche le fasce d’età più presenti nelle case di riposo, con una netta prevalenza delle donne. L’Umbria è insomma una regione sempre più anziana, ma questo non deve necessariamente essere letto come un fatto negativo. “Le persone anziane vanno considerate come una grande risorsa e sostenerne la salute e il benessere può essere un motore di sviluppo e un freno allo spopolamento che sta colpendo in maniera sempre più preoccupante la nostra regione”, hanno affermato stamattina nel corso della conferenza stampa di fine anno i sindacati dei pensionati dell’Umbria, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, organizzazioni che insieme contano circa 130m

Ambiente rurale e innovazione, il Trasimeno fa da apripista

Il Trasimeno è tra le dodici aree rurali pilota in cui applicare l’esperienza dei “living labs”, modelli di business regionale e circolare, in cui...

Sociale, consegnati buoni spesa dedicati agli acquisti per bambini e giovani

219 famiglie raggiunte con la consegna dei buoni alimentari e ulteriori 100 nuclei familiari beneficiari della misura “Un Natale per tutti i bambini”, a...

Apre “La Cucineria del Frontone”, buona cucina e tradizioni di famiglia

Storia di famiglia del paese e buona cucina. Questi i tre ingredienti della nuova attività, La cucineria del frontone, aperta dalla giovanissima Giada Milanesi...

La Perla Nera compie trent’anni, gli auguri di Confcommercio Trasimeno

Il 22 dicembre di 30 anni fa, dal sogno condiviso di Gianni Posti e della moglie Maria Antonietta Fuso, nasceva La Perla Nera, piccolo...

Lavoro: le figure professionali ricercate (anche) a Magione

Sono tante le figure professionali che l’agenzia di intermediazione e società di consulenza di Perugia, Somministrazione lavoro srl, ricerca per varie aziende con sede...

Economia circolare: il Trasimeno area pilota con il progetto europeo “Liverur”

Il Trasimeno tra le 13 regioni pilota (tra Europa, Africa e Asia), dove si sviluppa il progetto “Liverur”. Progetto europeo di ricerca e innovazione, “pensato...

Natale solidale con l’artigianato di “Trasimenosocialcraft”

Sbarcati nel web i manufatti realizzati nei laboratori “terapeutici” presso i musei del territorio. Sarà un Natale solidale al Trasimeno con i prodotti del...

Banca Centro: cambio al vertice e primo parziale bilancio per l’istituto di credito

Ora c’è anche l’ufficialità: da venerdì primo gennaio Carmelo Campagna prenderà il posto di Palmiro Giovagnola al vertice di Banca Centro Credito cooperativo Toscana-Umbria, l’istituto bancario nato all’inizio dell’anno dalla fusione tra le ex Bcc Umbria e Banca Cras. Ad annunciarlo, martedì 15 dicembre, sono stati gli stessi protagonisti riuniti nella sede direzionale della banca, a Moiano di Città della Pieve, insieme al vicepresidente dell’istituto Florio Faccendi, al direttore generale Umberto Giubboni e al condirettore generale Marcello Morlandi. Smentendo categoricamente voci di conflittualità interne, lo stesso Giovagnola ha definito l’avvicendamento “una discontinuità nel segno della continuità”. A prendere il suo posto alla presidenza, come detto, l’attuale consigliere e membro del Comitato esecutivo Carmelo Campagna, ternano, 58 anni, affermato dottore commercialista e presidente della società finanziaria regionale Gepafin. Così

Da lunedì è sciopero dei gestori di impianti carburante

Anche in Umbria sciopero dei benzinai, che dalle ore 19:00 del 14 dicembre e fino alle ore 15:00 del 16 dicembre terranno chiusi gli impianti di distribuzione dei carburanti perché esclusi dalle diverse forme di sostegno economico previsti dai Decreti Ristoro che si sono finora succeduti. “Dobbiamo difendere le nostre imprese, spesso piccole e piccolissime, dal rischio fallimento”, dice Giulio Guglielmi, presidente Figisc Umbria Confcommercio, tra le organizzazioni che hanno indetto lo sciopero nazionale. “Siamo costretti a restare aperti, ma a causa delle restrizioni agli spostamenti delle persone abbiamo un calo delle vendite pesantissimo, specie lungo le vie di comunicazioni più importanti, che va dal 30 al 70%. Abbiamo già fatto sapere al Governo che senza vendite, con i costi che continuano a correre e i margini ridotti all’osso, non abbiamo più risorse per approvvigionare gli impianti del carburante necessario. I

Banca Centro: passaggio di testimone da Palmiro Giovagnola a Carmelo Campagna

A poco meno di un anno dalla sua nascita, frutto della fusione tra Bcc Umbria e Banca Cras, l’istituto di credito Banca Centro - Credito cooperativo Toscana-Umbria fa un primo bilancio dell’operazione e annuncia il cambio al vertice a partire dal primo gennaio, con il passaggio di testimone dall’attuale presidente Palmiro Giovagnola a Carmelo Campagna. La dirigenza di Banca Centro incontrerà i giornalisti martedì 15 dicembre, alle 10.30, nella sede della Direzione generale, a Moiano di Città della Pieve, in via Stradone 49. Nel corso della conferenza stampa, che si terrà in sala conferenze, nel rispetto di tutte le normative di sicurezza anti covid, verrà fatto il punto della situazione e verranno illustrati i primi dati sull’andamento del neonato istituto bancario.

Agevolazioni Tari: quasi 300 domande pervenute tra utenze domestiche e non

Sono 274, tra utenze domestiche e non domestiche, le domande arrivate al Comune di Magione per la richiesta di esenzioni, riduzioni e agevolazioni della...

Covid: avviato il comitato di lavoro Anci e Confcommercio Umbria

Definire un percorso condiviso fra Anci Umbria e Confcommercio Umbria per supportare ulteriormente le imprese locali, attraverso l'istituzione di un Comitato tecnico: è quanto è stato concordato, nel corso di un confronto richiesto da Confcommercio Umbria ad Anci Umbria. Hanno preso parte alla videoconferenza - riferisce una nota - il presidente di Anci Umbria facente funzione, Michele Toniaccini, il coordinatore dei Piccoli Comuni dell'Umbria, Federico Gori, il sindaco di Monte Santa Maria Tiberina, Letizia Michelini, membro dell'Ufficio di presidenza insieme al sindaco di Spello Moreno Landrini; con loro, il presidente di Confcommercio Umbria, Giorgio Mencaroni, altri rappresentanti dell'associazione e l'assessore al Comune di Perugia, Clara Pastorelli. L'incontro si è concluso con il comune accordo di "istituire un Comitato di lavoro per l'emergenza composto da una rappresentanza di Anci Umbria e di Confcommercio Umbria per definire progettua

Pietrafitta, da Enel 15 milioni per la centrale e il museo paleontologico

Enel investe su Pietrafitta: si è infatti concluso il piano di efficientamento della centrale a gas a ciclo combinato. La società elettrica ha investito...

La Guida Michelin 2021 promuove il Lago Trasimeno, ecco i ristoranti migliori

In attesa che la ristorazione bloccata dalla pandemia torni a regime, il mondo delle Guide di settore non si ferma. Nella Guida Michelin 2021,...

Tari ridotta a Castiglione, Confcommercio assiste le imprese

Per aiutare le attività danneggiate dall’emergenza sanitaria, il Comune di Castiglione del Lago ha previsto la riduzione della tassa sui rifiuti per l’anno 2020. La...

“Siamo aperti”, sconti fino al 20% nei negozi di Magione

Con lo slogan “Siamo aperti” i commerciati di Magione lanciano una campagna sconti del 20% su alcuni servizi e prodotti selezionati fino al 30...

Rilanciare ristoranti e agriturismi nel post-covid: Confcommercio, CIA e i GAL fanno squadra

Usufruire del bando “Fondo salva made in Italy” per rilanciare ristoranti, agriturismi e produttori agricoli dell’Umbria, dopo la pandemia Covid. Il fondo garantisce ai titolari del canale horeca la possibilità di avere un rimborso per gli acquisti dei prodotti 100% made in Italy, grazie a una dotazione di 600 milioni di euro con cui le imprese possono richiedere un contributo a fondo perduto da 1.000 a 10.000 euro. Cia Agricoltori Italiani Umbria, Confcommercio Umbria e i Gal del territorio regionali alleati strategici intorno alla opportunità che offre il bando nazionale ai ristoratori, grazie al rinnovo del progetto Osterie del Gusto, e alla la creazione di un circuito composto da ristoranti ed agriturismi, denominato Gustum, che ha come obiettivo la valorizzazione del settore della ristorazione e della produzione agroalimentare del territorio umbro. L’emergenza sanitaria ha costretto molti ristoratori ad incrociare le braccia e, d

Aglione della Valdichiana, costituito il soggetto promotore per il riconoscimento del marchio DOP

Il 10 novembre 2020 a Montepulciano è stata sottoscritta da produttori toscani e umbri l’Associazione di produttori e trasformatori di aglione della Valdichiana, con...

Consegne a domicilio e asporto, ecco le attività pievesi che aderiscono

Sono una quarantina le attività commerciali pievesi che hanno aderito al progetto “Città della Pieve Delivery”. L’Amministrazione comunale ricorda che è attiva, sul sito istituzionale...

Lavoro, le offerte della settimana e l’importanza delle nuove tecnologie

Anche il processo di selezione dei candidati ha subìto l’impatto dell’emergenza sanitaria. “Abbiamo deciso di rendere il processo di selezione di reclutamento di risorse umane tradizionale completamente online - spiega Giulia Rosi, socio amministratore e direttore generale di Somministrazione lavoro srl -, quindi svolgiamo tutto a distanza, in completa sicurezza, a volte senza incontrare nè il lavoratore, nè l’azienda. Gli strumenti che utilizziamo e sui quali abbiamo investito sono Zoom, Skype, WhatsApp, Business, oltre ad uno strumento di reclutamento interno all’azienda che ci consente di fare un pre screening in maniera automatica”. “I colloqui da remoto, attraverso piattaforme come Skype o Zoom - spiega ancora Giulia Rosi dell’agenzia di intermediazione e società di consulenza di Perugia -, possono sostituire in gran parte il metodo classico e svolgono una parte importante nel piano di emergenza di un’impresa in un periodo come questo”.

Crisi pandemica, Bankitalia: “Uno shock macroeconomico di entità eccezionale”

Una "caduta senza precedenti dell'economia regionale" e una "contrazione molto marcata" in connessione con gli effetti dell'epidemia di Covid. È quanto evidenzia il nuovo aggiornamento congiunturale sull'economia dell'Umbria presentato dalla Banca d'Italia riferito al 2020. Fra i dati più significativi quello del PIL regionale per il quale le stime più recenti formulate dalla SVIMEZ - Associazione per lo Sviluppo del Mezzogiorno – indicano nel 2020 un calo di circa l'11% rispetto al 2019, più marcato rispetto a quello previsto per l'Italia (-9,5%). Dal rapporto emerge che le condizioni reddituali delle imprese sono peggiorate per riduzione ricavi, con un conseguente freno agli investimenti, mentre le famiglie hanno ridotto i consumi. Gli effetti della crisi pandemica sono più severi per le aziende dei servizi di alloggio, ristorazione e commercio al dettaglio non alimentare. I flussi turistici nei primi otto mesi dell'anno si sono dimezzati

Ristorazione e intrattenimento, Fipe Umbria: “Subito le risorse per i pubblici esercizi!”

“Per ora l’unica cosa certa sono le chiusure. Il passaggio dell’Umbria in “zona” arancione rende perciò ancora più urgente la questione dei ristori, che devono arrivare alle imprese dei pubblici esercizi, bar e ristoranti, in tempi rapidissimi e secondo modalità semplificate”, dice Romano Cardinali, presidente di Fipe Umbria Confcommercio. “Intervenendo in audizione davanti alle Commissioni riunite Finanza e Bilancio del Senato – aggiunge il presidente Cardinali – Fipe ha chiesto diversi correttivi al decreto Ristori: di alzare il coefficiente di moltiplicazione per il calcolo dei contributi destinati alle imprese della ristorazione e di intrattenimento, a cominciare da quelle che operano nelle zone rosse e arancioni come l’Umbria, ulteriori settimane di Cassa Integrazione e liquidità a lungo termine. Ci sono poi due aspetti essenziali sui quali intervenire il più presto possibile: il credito, per il quale serve subito un p

Trafomec, si tenta di voltare pagina: entro fine anno saranno erogate le spettanze mancanti

Si è svolta oggi, in modalità videoconferenza, rispettando al massimo la sicurezza per i lavoratori, l’assemblea con i dipendenti Trafomec, con all’ordine del giorno...

Confcommercio Umbria: “Risorse alle imprese subito o saranno costrette a chiudere”

“Mentre si succedono decreti, ordinanze e annunci di aiuti che verranno, l’emergenza sanitaria è diventata emergenza economica e le imprese sono stremate anche dai ritardi e dalle incertezze. I fondi messi a disposizione attraverso misure e bandi, da governo e Regione, devono arrivare subito alle imprese umbre, di tutti i settori. Bisogna accelerare i tempi perché è a rischio la cancellazione di un’Umbria produttiva che, ovunque, ha fin qui svolto un ruolo determinante per la crescita e la coesione sociale”. Nuovo accorato appello del presidente di Confcommercio Umbria Giorgio Mencaroni alla presidente della Giunta regionale Donatella Tesei, all’assessore regionale all’economia Michele Fioroni, a tutti i parlamentari umbri perché, ognuno secondo le proprie competenze, facciano quanto possibile per far arrivare subito alle imprese umbre, già provate dal post terremoto e messe in ginocchio dall’emergenza economica, gli aiuti prome

Turismo, Agabiti: “La Via Romea Germanica entra tra i grandi cammini d’Europa”

“La Via Romea Germanica ha ottenuto dal Consiglio d’Europa la certificazione di Rotta Culturale Europea, il massimo riconoscimento che certifica la rilevanza storica, culturale...

Tute blu verso lo sciopero anche in provincia di Perugia

Giovedì 5 novembre, ad un anno esatto dalla presentazione della piattaforma contrattuale, i metalmeccanici scioperano 4 ore in tutta Italia per il rinnovo del contratto nazionale Federmeccanica-Assistal scaduto ormai da 10 mesi. “Uno sciopero che nella nostra provincia interessa migliaia di lavoratrici e lavoratori che attendo con ansia il loro nuovo e sudato contratto nazionale – affermano i segretari di Fiom, Fim e Uilm d di Perugia, Simone Pampanelli, Adolfo Pierotti e Daniele Brizi - una risposta necessaria all'intransigenza di Federmeccanica e Assistal, che in questi mesi hanno nei fatti impedito la trattativa per il rinnovo del Ccnl”. La mobilitazione dei metalmeccanici pone al centro sei questioni fondamentali: la difesa dell’occupazione e il rilancio dell’industria metalmeccanica; l'aumento del salario, il miglioramento

Imprese top: Pac2000A, AST e Eurospin sul podio dell’Umbria

Come di tradizione ESG89 Group, editore dell’Annuario Economico, ha analizzato i bilanci delle top società di capitali della regione (esercizio 2019). PAC 2000 A (Conad) svetta come di consueto in testa con un volume di affari di 3.210.757.000 euro ed un risultato netto di esercizio di 41.844.000 euro. A seguire ACCIAI SPECIALI TERNI, in questi giorni alle prese con la scelta del futuro acquirente, con 1.685.639.594 euro e un risultato di esercizio negativo di quasi 2mln. In terza posizione EUROSPIN TIRRENICA di Magione con 861.060.000 euro e un utile netto di 44.557.000 euro. In quarta posizione COOP CENTRO ITALIA. Il colosso della grande distribuzione con sede a Castiglione del Lago ha registrato un fatturato di Euro 739.736.000. A seguire BRUNELLO CUCINELLI che con 607.761.000 euro svetta indisturbato fra i protagonisti regionali della moda. Con 53.083.000 di euro di utile netto, poi, è la compagine regionale con il maggior risultato d’esercizio in termini as

Nuove aperture nel centro di Magione, c’è anche un negozio di fumetti

Tre nuove attività, tutte gestite da giovani, hanno aperto le saracinesche nel centro di Magione partecipando al bando per l’erogazione di incentivi finanziari per...

Aiuti a famiglie e imprese, pubblicati i bandi per le agevolazioni TaRi

Proseguono gli interventi economici dell’amministrazione comunale di Magione per supportare famiglie e imprese in questo difficile momento a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Pubblicati...

Stampa estera al Trasimeno: presentati i pacchetti della prossima stagione a giornalisti e tour operator

Il Trasimeno come luogo per un'esperienza di vita slow, a contatto con la natura dolce e accogliente del Centro Italia. Questo il taglio dell’educational...

Trafomec: nasce una nuova società che ingloberà il sito di Tavernelle, alla guida Giancarlo Elia Valori

Si apre una nuova fase nella vertenza Trafomec. Dopo l’incontro di ieri a Roma tra sindacati e la proprietà cinese della multinazionale Trafomec Shangai,...

Trafomec: partito il confronto, domani assemblea con i lavoratori

Alla fine il confronto è iniziato. Oggi a Roma i sindacati Fiom Cgil e Fim Cisl di Perugia hanno incontrato la dirigenza cinese della...

Contributo affitti, più di 60 attività hanno fatto richiesta

Sono oltre 60 le attività economiche nel territorio comunale di Magione, la cui attività è stata sospesa per effetto dei provvedimenti del Governo e/o...

Trafomec, sindacati: “La Regione Umbria sembra essersi dimenticata di noi”

Rsu, Fiom-Cgil e Fim-Cisl: "La presidente Tesei è venuta in Valnestore, ma la Regione Umbria sembra essersi dimenticata di noi". Questa l’affermazione che nasce...

Presentato ad associazioni di categoria e imprenditori il bando affitti

Illustrato dagli assessori Silvia Burzigotti, attività produttive, e Massimo Lagetti, bilancio, ad imprenditori e associazioni di categoria, presenti rappresentanti di Confcommercio e Cna, il...

Imprese: la presidente Tesei avvia da Piegaro il programma di visite nelle aziende umbre

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha inaugurato oggi una serie di visite, che proseguiranno nelle prossime settimane, nelle aziende umbre. La prima...

Bando affitti per microimprese, martedì l’incontro alla sala ex-cinema Carpine

Martedì 15 settembre ore 14.30 Sala Carpine - Palazzo SOMS - Piazza Matteotti, Magione, l’assessore alle attività produttive, Silvia Burzigotti, in collaborazione con Confcommercio...

Turismo, il Circuito museale di Panicale raddoppia i visitatori

Quasi raddoppiati nel mese di agosto i biglietti staccati dal Circuito museale di Panicale. Sono ottimi i dati sulle visite turistiche per l’estate ormai...

Vini, nasce il Poggio La Macchia, il “Cru” di Grechetto della cantina Duca della Corgna

Importante appuntamento per il vino umbro quello andato in scena lunedì 7 settembre 2020 nei bellissimi giardini della Rocca del Leone, a Castiglione del...

Corciano vince il bando regionale “Trasimeno Ergo Sum” come comune capofila

“Anche in questo progetto così come nel bando vinto sui sistemi museali, la rete con i Comuni del Trasimeno ha funzionato ed abbiamo messo a punto una iniziativa di grande impatto e capacità innovativa che arricchirà esponenzialmente l’offerta turistica dei nostri territori”. Così il sindaco Cristian Betti, dà notizia del buon esito avuto dall’idea progettuale “Trasimeno, ergo sum” con la quale i Comuni di Corciano, Magione, Panicale e Paciano hanno partecipare al bando regionale in materia di rilancio del turismo post emergenza Covid 19, emanato in applicazione della Deliberazione della Giunta n. 297 del 22/04/2020 recante anche “Azioni di riposizionamento dell’offerta turistica e del brand Umbria”. “Ora starà a noi – prosegue Betti - saper valorizzare al meglio questo piano”. L’intento di “Trasimeno ergo sum”, del quale Corciano è capofila, è valorizzare il potenziale turistico offerto dai territori da un pun

Non solo scienza, anche i sapori del Trasimeno all’Isola di Einstein

Pesce, vino e olio. A fornire l’occasione per degustare e apprezzare le produzioni tipiche lacustri è l'edizione 2020 dell'Isola di Einstein, in programma dal...

Attività produttive, pubblicato il bando per accedere ai contributi

Pubblicato il bando con cui il Comune di Magione mette a disposizione un contributo straordinario a fondo perduto ed aiuti a favore delle attività...

Al Trasimeno una settimana di micro eventi enogastronomici all’insegna della sicurezza e della sostenibilità

Il mondo rurale, l'ambiente, il paesaggio, le radici culturali, la grande Storia e le tante microstorie che si intrecciano in un territorio sono le...

Grand tour Trasimeno: oltre 100mila euro dalla Regione per la valorizzazione del sistema museale

Il Trasimeno fa rete e firma un progetto per la fruizione innovativa del patrimonio culturale che rappresenta un autentico cambiamento di paradigma nelle politiche di valorizzazione museale, nonché nel potenziamento degli attrattori territoriali, nell'ampliamento del pubblico potenziale, nella definizione di una comune esperienza di visita. Sviluppato in forma associata da sette Comuni: Magione (capofila), Castiglione del Lago, Città della Pieve, Corciano, Paciano, Panicale e Piegaro; il progetto Grand Tour Trasimeno coinvolge direttamente 14 strutture museali, oltre ad una vasta platea di partner e stakeholder territoriali: istituti scolastici, altri luoghi della cultura come biblioteche, archivi, teatri, associazioni locali e imprese. Al progetto, presentato nell'ambito del programma annuale di interventi per la salvaguardia e la valorizzazione del sistema museale e dei beni culturali connessi è stato riconosciuto un contrib

Turismo, in arrivo nuovi strumenti e progetti per il Trasimeno

I servizi turistici al Trasimeno riservano importanti novità. Nuovi progetti e strumenti saranno illustrati lunedì 24 agosto alle ore 11 nella Sala consiliare di...

Tour multilingue a Castel Rigone grazie al QR code

Castel Rigone a portata di smartphone. Sarà inaugurato domenica 23 agosto alle ore 11,30 l'itinerario storico-artistico di Castel Rigone con codice QR gratuito e...

“L’Umbria in punta di piedi”, dal Trasimeno parte un progetto per il rilancio turistico della regione

È partito dal Trasimeno il progetto "L’Umbria in punta di piedi", un’iniziativa di aziende private pensato per contribuire al rilancio turistico della regione dopo...

Banca Valdichiana: il rendiconto di 5 mesi di impegno straordinario per far fronte all’emergenza coronavirus

Sono trascorsi cinque mesi dalla dichiarazione di pandemia da Covid-19 da parte dell’OMS e dall’avvio del lockdown in Italia, avvenuti ai primi di marzo...

Agricoltura a km zero, nasce “Il Mercatino del Perugino”

L'Amministrazione Comunale di Città della Pieve sta istituendo "Il Mercatino del Perugino", il mercato dei produttori agricoli a km 0 che punta alla valorizzazione...

Presentati gli innovativi strumenti digitali per la promozione del territorio di Piegaro

Museo del vetro e territorio di Piegaro più attraenti grazie alle innovative soluzioni digitali adottate in ambito turistico. Sono stati presentati questa mattina, nella...

Eventi a Castiglione: l’associazione fa il punto su investimenti e risultati

Non si ferma mai l’impegno dell’associazione “Eventi Castiglione del Lago”, neppure nel periodo estivo. Eventi è stata impegnata in due importanti appuntamenti, l'assemblea dei...

APPlicAZIONI turistiche: in arrivo nuove soluzioni digitali per turisti e visitatori

Nuove soluzioni digitali in arrivo a Piegaro per la valorizzazione e promozione delle eccellenze territoriali. Servizi innovativi che saranno presentati ufficialmente venerdì 7 agosto, alle ore...

Turismo in realtà virtuale, la città del Perugino batte la capitale

Città della Pieve prima al mondo ad offrire un viaggio in realtà virtuale alla scoperta delle sue bellezze, anticipando nei tempi anche la capitale....

Trafomec, i sindacati: “Lavoratori costretti alle vie legali per due settimane di stipendio”

Siamo alle soglie del periodo feriale che, mai come quest’anno, giunge al termine di una fase tremenda e drammatica per il nostro paese. Il Covid 19 ha modificato, e modificherà in futuro anche in maniera strutturale, i nostri stili di vita e le nostre abitudini costringendoci a trattative con modalità e metodi diversi da quelli consueti. In questo difficile scenario, i dipendenti della Trafomec Shanghai dello stabilimento di Tavernelle (PG), hanno dovuto affrontare numerose difficoltà lavorative.

Saldi estivi 2020, Federmoda Umbria: “Quest’anno tante occasioni in più nei negozi”

Sabato 1° agosto scattano i saldi estivi in Umbria, per concludersi il 29 settembre prossimo. Un appuntamento quest’anno particolarmente atteso dalle imprese del settore...

Turismo al lago, qualcosa si muove: pochi stranieri ma presenze in aumento

Segnali incoraggianti, che danno respiro a un settore cruciale per l’economia del Trasimeno: il turismo al lago è vivo e i proprietari delle strutture...

Paciano: inaugurato il mercato settimanale a km zero

A Paciano è partita l’avventura del mercato settimanale all’insegna dell’economia circolare. “Banco di prova – ha dichiarato questa mattina al taglio del nastro il...

Ristorazione abusiva, Fipe-Confcommercio: prime segnalazioni post Covid

La ripartenza è troppo lenta. Così, a due mesi dalla riapertura, la situazione dei pubblici esercizi è ancora molto difficile, come dimostra l’ultima indagine dell’Ufficio Studi di Fipe Confcommercio che fotografa bene anche la condizione umbra. Nonostante i fatturati siano in leggero recupero, si registrano perdite ancora del 40%, con effetti pesanti sulle prospettive e la sostenibilità economica delle aziende. Ad essere soddisfatti di aver riaperto sono poco più di 6 imprenditori su 10, circa il 61%, mentre sale la percentuale di chi ritiene che non riuscirà a tornare ai livelli di attività pre-Covid (68%), segno di un sentiment di forte preoccupazione nei confronti del futuro. Diminuisce di circa 4 punti rispetto al mese scorso la percentuale di chi valuta positivamente l'andamento dell’attività dopo la riapertura. Si passa dal 22,2% del mese scorso all’attuale 18% circa. “In un clima di comprensibile sfiducia tra gli imprendito

Economia circolare e rispetto per l’ambiente, in Piazza Santa Maria arriva il mercato del venerdì

Molto di più di un mercato. A Paciano, da venerdì 24 luglio, parte il mercato settimanale cittadino con una formula inconsueta. Alle aree dedicate...

Vetreria Piegarese, clamoroso dietrofront: niente stabilimento a Panicale

Il nuovo impianto a Panicale è sempre più in bilico. La Vetreria Piegarese, una delle aziende storiche dell’area della Valnestore, sembra guardare altrove ed...

Latest news

- Advertisement -spot_img